giovedì, 22 Febbraio 2024

Sci alpino, inizia dalla Val Gardena la tourneé italiana: sulla Saslong ancora duello Kilde-Odermatt

La settimana di gare italiane parte dalla Val Gardena: sulla Saslong sarà ancora duello rusticano Odermatt-Kilde o qualche altro "Big" avrà modo di inserirsi?

Da non perdere

La Coppa del Mondo di sci alpino arriva sulla Saslong, in una 7 giorni di gare italiane di grandissima tradizione e prestigio che vedrà 3 gare in Val Gardena (2 discese e 1 superG), 2 giganti in Alta Badia e si chiuderà con lo slalom “pre-natalizio” di Madonna di Campiglio il 22 dicembre. Sulla storica pista altoatesina ci sarà una gara in più poiché si recupera la discesa di Beaver Creek che non fu disputata causa forte vento. Il programma vedrà quindi nella giornata di domani una discesa libera, alternata col superG di venerdì per poi chiudere sabato con la seconda discesa libera.

Marco Odermatt e Aleksander-Aamodt Kilde saranno ancora i 2 uomini da tenere d’occhio sulla pista italiana, loro che stanno dando vita a una bellissimo duello nelle gare veloci, con il norvegese che tende ad avere la meglio in discesa e lo svizzero in superG. I due leader di Coppa del Mondo stanno dettando legge nelle specialità veloci tant’è che una leggenda come Beat Feuz deve ancora archiviare il primo podio della stagione in discesa libera, così come il vice-campione olimpico in carica Matthias Mayer, il connazionale Kriechmayr e l’azzurro Dominik Paris.

Dominik Paris che ci da modo di aprire il capitolo azzurro, iniziando col ricordare l’ultima vittoria italiana sulla Saslong, ovvero quella di Kristian Ghedina nel 2008 su quella che era senza dubbio la sua pista preferita. Questa stagione è iniziata male, inutile nascondersi, se da dietro sono arrivati dei risultati discreti di Bosca e Casse, il leader del movimento azzurro della velocità Dominik Paris sembra dover ancora carburare. Difficile che arrivi il primo podio sulla Saslong, poiché è sempre risultata indigesta allo sciatore di Merano, ma sarà molto importante dare segnali di “vita” in vista della gara segnata con matita rossa nel calendario di Paris, la discesa del 28 dicembre a Bormio sulla Stelvio. Tornando alla discesa di domani i partenti per l’Italia saranno oltre a Domme, Matteo Marsaglia, Christof Innerhofer, Mattia Casse, Guglielmo Bosca, Nicolò Molteni, Federico Simoni, Florian Schieder, Pietro Zazzi, Giovanni Franzoni, Matteo Franzoso.

Ultime notizie