domenica, 23 Giugno 2024

“IRRIVERENTE”, al via la prima edizione del Festival della Filosofia: “Un contenitore culturale per sensibilizzare i cittadini a tematiche di interesse civico”

La missione culturale di artè APS non si ferma di certo qui ma, a detta dei promotori, le iniziative proseguiranno nel mese di marzo con la prima edizione del "Festival di Cinema e Psicoanalisi”, a maggio con il “Festival delle Letterature” e a luglio sarà il turno del “Festival delle Culture”.

Da non perdere

“Irriverente è la concretizzazione del primo desiderio di artè, vale a dire offrire ai cittadini di Policoro un contenitore culturale, attraverso la programmazione di un evento che, creando un’interdipendenza tra filosofia, storia, psicoanalisi e musica, promette di affrontare argomenti di interesse civicoSin dalla sua denominazione, il Festival della Filosofia di Policoro intende stimolare e sensibilizzare le coscienze dei cittadini rispetto a tematiche che, senza rendercene conto, animano le nostre aggrovigliate esistenze”. Così Nicola Montesano, presidente di artè APS (Associazione di Promozione Sociale) nata da poco, precisamente tra settembre e ottobre, con l’obiettivo di creare un importante gancio culturale per gli abitanti della Città di Policoro, nel Materano.

La parola cultura, spesso, ingenera un senso di timore e di inadeguatezza. Tuttavia, se riflettiamo a fondo, rappresenta l’unico strumento attraverso cui veicolare le conoscenze individuali nella direzione del dialogo e del confronto. Di fatti, solo con tale atteggiamento può prendere forma una sinergia sociale che mira a includere, ad ascoltare e a crescere. La scelta di tenere IRRIVERENTE in un luogo informale come il salotto del Mirror Speakeasy della Città di Policoro rafforza l’intenzione di avvicinare la cultura ai suoi potenziali fruitori, una sorta di cultura prêt-à-Porter”, ha aggiunto Vito Venezia, direttore artistico di artè APS.

Tra storia, psicoanalisi e musica: ecco tutti gli appuntamenti da non perdere al Festival della Filosofia

L’evento, patrocinato dalla Regione Basilicata, dalla Provincia di Matera e sostenuto dall’Amministrazione Comunale di Policoro si svolgerà presso il salotto del Mirror Speakeasy, locale collocato nell’area dei Casalini della Città di Policoro. L’intero evento è sponsorizzato dall’Ingrosso Ortofrutticolo P&G. Il cartellone prenderà avvio domenica 18 dicembre, alle ore 18:30, con l’evento curato da Saverio Omar Ciccimarra, docente di lettere e filosofia presso il Liceo Classico “E. Duni” di Matera, intitolato “Politica è potere? Storia e Filosofia“. Nella ricorrenza dei 100 anni dalla Marcia su Roma, questo appuntamento si propone di affrontare il rapporto tra politica e potere, in un viaggio che guiderà l’uditorio a comprendere l’idea di Platone di uno Stato accompagnato dai filosofi per raggiungere le mete utopistiche della filosofia rinascimentale.

Il secondo appuntamento, fissato per martedì 27 dicembre alle ore 18:30, vede protagonista il filosofo e consulente scientifico di IRRIVERENTE Federico Limongelli, nell’evento dal titolo “Conosci te stesso? Psicoanalisi e Filosofia“. In occasione di questo incontro, verrà tracciata una linea di congiunzione tra Socrate, padre della filosofia occidentale e sostenitore del razionalismo morale, e Freud, padre della psicoanalisi e “maestro del sospetto” che ha messo in crisi il primato della ragione e tracciato il nuovo identikit della psiche umana.

Chiuderà la prima edizione del Festival la docente di filosofia Gabriella Putignanomercoledì 28 dicembre alle 18:30, con l’incontro intitolato “L’uomo è antiquato? Musica e Filosofia“, in occasione del quale verrà analizzata la figura di Günther Anders, filosofo del Novecento che ha indagato sulla nostra epoca, nella quale l’uomo appare un “essere antiquato” e minacciato dall’incombenza nucleare. Grazie alla filosofia di Anders e alla musica dei Pink Floyd, entrambe portatrici di un simile timore, si cercherà di scoprire come ritornare umani e gioire, ogni giorno, dell’opportunità di vivere la vita.

La missione culturale di artè APS non si ferma di certo qui ma, a detta dei promotori, le iniziative proseguiranno nel mese di marzo con la prima edizione del “Festival di Cinema e Psicoanalisi“, a maggio con il “Festival delle Letterature” e a luglio sarà il turno del “Festival delle Culture“. Quest’ultimo, che intende valorizzare il patrimonio paesaggistico di Policoro, ospiterà personalità artistiche di respiro europeo.

Ultime notizie