mercoledì, 7 Dicembre 2022

Max Gazzè fa rivivere lo storico live dei Pink Floyd a Pompei

Max Gazzè insieme alla sua band ha fatto rivivere lo storico concerto "Live at Pompei" dei Pink Floyd, ospite a sorpresa Manuel Agnelli

Da non perdere

Il 21 ottobre, Max Gazzè e la sua band ha fatto rivivere un live, tra più importanti nella storia della musica, non solo italiana: l’anfiteatro degli scavi di Pompei ha ospitato un concerto-evento, “uno dei live più iconici della storia del rock”, la leggendaria esibizione a porte chiuse dei Punk Floyd all’anfiteatro romano.

Un onere importante rilanciato da Max Gazzè e la sua Magical Mystery Band, quello di dover reinterpretare la performance di David Gilmour, Roger Waters, Rick Wright e Nick Mason, documentata nel 1972 e tradotta in un film-concerto “Live at Pompeii” diretto da Adrian Maben, che è rimasto nella storia.

Nel parco archeologico di Pompei, Max Gazzè insieme a Daniele Fiaschi e Duilio Galioto, entrambi membri della Magical Mystery Band, ai suoi storici musicisti Cristiano Micalizzi e Max Dedo, oltre a Federico Ciancabilla, Greta Zuccoli e la cantante partenopea Ilaria Graziano. Come ospite a sorpresa dell’evento, è salito sul palco anche Manuel Agnelli per le esecuzioni di “Time”, “Breathe (Reprise)”, “Us and Them”, “The Happiest Days of Our Lives” e “Another Brick in The Wall, Part 2”.

“Pompeii Echoes” è  stato presentato come un “esperienza immersiva”, è andato in scena live a Pompei davanti ad un pubblico ma anche in diretta streaming su ITsART, la piattaforma dedicata all’arte e alla cultura italiana promossa dal ministero della Cultura.

Ultime notizie