martedì, 16 Aprile 2024

Cacciato di casa dalla ex sfonda la porta a calci, arrivano i Carabinieri: 23enne in manette

Il giovane è stato colto in flagranza di reato mentre prendeva a calci la porta per entrare nell'appartamento della ex dal quale era stato allontanato dopo un litigio. Dovrà rispondere di violazione di domicilio con violenza sulle cose.

Da non perdere

Un ragazzo di 23 anni, di origini polacche, è stato arrestato in flagranza di reato mentre cercava di entrare nella casa della ex fidanzata, 37enne e di origine romena. È accaduto intorno alle 5:30 di questa mattina, 1 dicembre, a Cagliari.

I fatti

L’intervento dei militari è stato richiesto dalla ragazza dopo che il 23enne si è presentato all’alba presso il suo appartamento dal quale era stato allontanato qualche ora prima dopo un litigio tra i due, e ha iniziato a sferrare calci contro la porta d’ingresso per entrare. I Carabinieri giunti sul posto hanno rintracciato il giovane all’interno del cortile privato mentre cercava un modo per varcare l’ingresso. Arrestato è stato tradotto presso il Tribunale di Cagliari e dovrà rispondere dei reati di violazione di domicilio con violenza sulle cose. Spesso tutto inizia con un litigio, con i calci alla porta di casa, con un “mi dispiace non volevo”, per poi passare ai maltrattamenti fisici e psichici, per questo motivo il Quotidiano italiana ha lanciato un questionario anonimo affinché tutte le donne possano denunciare le violenze subite.

Ultime notizie