domenica, 27 Novembre 2022

Emmanuel Macron indagato per “favoritismo e finanziamento illecito della campagna elettorale”

Le indagini farebbero riferimento ad anomali rapporti tra Macron e la società McKinsey, assegnataria di alcune consulenze durante la suddetta campagna elettorale.

Da non perdere

Il Presidente francese Emmanuel Macron è indagato per favoritismo e finanziamento illecito della campagna elettorale portata avanti nel 2017. A dare la notizia clamorosa è il quotidiano Le Parisien. La bomba non è stata attualmente smentita dall’Eliseo. Le indagini farebbero riferimento ad anomali rapporti tra Macron e la società McKinsey, assegnataria di alcune consulenze durante la suddetta campagna elettorale.

L’inchiesta

L’inchiesta nei confronti del Presidente francese sarebbe stata aperta a novembre; si tratterebbe della prima per Emmanuel Macron. Gli inquirenti sospetterebbero di situazioni anomale e poco chiare riguardo l’assegnazione di alcune consulenze alla società McKinsey; la stessa avrebbe anche finanziato illecitamente la campagna elettorale del Partito di Macron. Tra i giudici istruttori c’è Serge Tournaire, colui che ha incriminato Charles François Fillon per aver impiegato in maniera fittizia la moglie Penelope. Nel bagaglio del giudice Tournaire anche Nicolas Sarkozy nel caso Bygmalion.

Ultime notizie