giovedì, 8 Dicembre 2022

Schiaffeggiata, sbattuta al muro e minacciata di morte: marito denunciato obbligava la moglie a mettere il burqa

Il 31enne è stato denunciato a piede libero con l'accusa di maltrattamenti in famiglia. L'uomo avrebbe più volte colpito e minacciato di morte la moglie per farle mettere il burqa.

Da non perdere

Nei giorni scorsi a Bentivoglio, in provincia di Bologna, un 31enne di origine pachistana è stato denunciato a piede libero con le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della moglie. Secondo la prima ricostruzione dell’accaduto, la donna avrebbe raggiunto il marito in Italia a fine giugno, ma da subito sarebbe stata vittima di maltrattamenti fisici e psicologici per farle indossare il burqa, impedirle di uscire e non frequentare una scuola italiana. Secondo quanto contestato al 31enne da parte del PM, per obbligare la moglie a indossare il velo, l’uomo l’avrebbe più volte presa a schiaffi e insultata durante i litigi, oltre a spingerla e minacciarla di morte. In particolare lo scorso 11 agosto, ultimo episodio di violenza prima della denuncia, la donna avrebbe chiesto di poter frequentare una scuola italiana, ma lui l’avrebbe scaraventata contro il muro provocandole lesioni sparse tra volto e braccia, ricevendo successivamente una prognosi di 7 giorni.

Ultime notizie