venerdì, 1 Marzo 2024

Studentesse universitarie palpeggiate, tecnico di laboratorio ai domiciliari: si indaga su 6 casi di molestie

Dopo la denuncia di una studentessa a novembre scorso l'uomo stato trasferito in un'altra struttura dove non era a contatto con studenti, a seguito di una sospensione di 30 giorni dopo che la vicenda è iniziata a trapelare. Si indaga anche su altri 5 casi.

Da non perdere

Un tecnico di laboratorio dell’Ateneo di Napoli è stato posto agli arresti domiciliari con l’accusa di violenze ai danni di una studentessa dell’Università Federico II di Napoli nel novembre 2021. Secondo quanto denunciato alle Autorità, la ragazza sarebbe stata “palpeggiata e accarezzata nelle parti intime” dal tecnico di laboratorio che al momento del provvedimento cautelare si trovava in servizio presso il Dipartimento di Bologna. Il sospettato era stato trasferito in un’altra struttura dove non era a contatto con studenti, a seguito di una sospensione di 30 giorni dopo che la vicenda è iniziata a trapelare. Secondo quanto si apprende, le indagini avrebbero consentito di raccogliere indizi per altri 5 episodi di violenza ai danni di altre 5 studentesse. L’episodio si va purtroppo ad aggiungere alla marea di casi giornalieri di denunce ma, soprattutto, di mancate stesse. L’ultima segnalazione risale a ieri ed è arrivata da Empoli (FI) dove una studentessa minorenne ha allarmato i Carabinieri denunciando attenzioni eccessive da parte di un docente.

Ultime notizie