domenica, 26 Maggio 2024

Basket, l’Italia batte l’ostica Georgia 85-84 e si qualifica ai Mondiali 2023

L'Italia viene a capo di una partita difficilissima contro la tosta Georgia vincendo 85-84 e si qualifica per la matematica al mondiale 2023.

Da non perdere

L’Italia viene a capo di una partita difficilissima contro la tostissima Georgia vincendo 85-84 e si qualifica per la matematica al mondiale 2023 in Giappone, indonesia e Filippine. Partita difficilissima quella che gli azzurri hanno portato a termine positivamente grazie al gioco di squadra e a un paio di triple decisive del solito Marco Spissu e di Pippo Ricci. Vittoria anche di Tessitori, Pajola, Biligha, Severini, Petrucelli e tutti quelli che sono entrati che hanno dato, tutti, il proprio contributo. Alla Georgia non bastano un Shermadini da 14, oltre all’importato Mcfadden (13) limitato benissimo dalla difesa azzurra e soprattutto Shengelia, il giocatore della Virtus Bologna e stella della nazionale Georgiana.

L’Italia parte decisamente bene sotto gli occhi di Kvaratskhelia, in tribuna, avanti per tutto il primo tempo col massimo vantaggio di 8 punti con un uomo solo al comando, Amedeo Tessitori (10 punti) che nelle due metà campo da il suo grandissimo contributo. A metà secondo quarto però un episodio cambia la partita, Nico Mannion (3) viene espulso per la regola FIBA del fallo a centrocampo, una sorta di “fallo da ultimo uomo“, che costa anche 2 falli tecnici alla panchina azzurra, non una novità per coach Poz che ne aveva presi 7 nelle precedenti 7 partite. L’Italia accusa quindi il rientro della Georgia grazie al pubblico di Tbilisi che entra in partita e, soprattutto ai tiratori Georgiani che iniziano a mettere le triple mancate nel primo tempo. Georgia sopra anche di 5 sul 74-69, con Pozzecco che opta per un cambio tattico cambiando su ogni pick and roll e quindi “alzando” la difesa per essere più aggressivi. Una tripla fondamentale di Severini appena entrato e due del solito Marco Spissu (10), dopo che non aveva mai fatto canestro, portano di nuovo avanti l’Italia che sembra dare il colpo di grazia con un altra tripla di Pippo Ricci per il +5 a un minuto dal termine. Questa partita però sembra non finire mai e la Georgia, con una tripla abbastanza casuale di un Berishvili da 11 punti, e 3 triple, si riporta a -1. Pajola (6) mandato in lunetta fa 0 su 2 e regala alla Georgia l’ultima chance con 6 secondi e quasi un fallo, ma a tempo scaduto, e quindi l’Italia vince 85-84.

Ultime notizie