martedì, 5 Marzo 2024

Coppia intossicata da monossido: 21enne morto in un residence 24enne in gravi condizioni

Un 21enne è morto mentre il suo ragazzo di 24 anni è ricoverato in gravi condizioni a causa di una intossicazione da monossido di carbonio. Secondo la prima ricostruzione dell'accaduto, la causa dell'incidente sarebbe il malfunzionamento della caldaia di un residence dove i due alloggiavano.

Da non perdere

Un ragazzo di 21 anni è morto, mentre un 24enne si trova in gravi condizioni a causa di una intossicazione da monossido di carbonio, avvenuta all’interno del Linate Residence a Segrate, in provincia di Milano. L’incidente è accaduto questa mattina 9 novembre, e i soccorsi sono arrivati in via Carducci 7 intorno alle 12:25. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, il 21enne lavorava come stagista all’Esselunga e occupava una stanza della struttura, con cui l’azienda ha una convenzione, mentre il suo fidanzato lo avrebbe raggiunto il 3 novembre; la madre di quest’ultimo, preoccupata da una mancata comunicazione con la famiglia, avrebbe chiamato la reception della struttura.

In seguito alla telefonata, un dipendente è andato a bussare alla porta della stanza facendo la tragica scoperta. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, che hanno ascoltato alcuni testimoni residenti della struttura, e dalle prime indagini sembra che l’incidente sia stato causato da un malfunzionamento della caldaia. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco del nucleo Nbcr- nucleare biologico chimico radiologico, per verificare eventuali rischi per gli altri inquilini. All’arrivo dei sanitari il 21enne era già deceduto, mentre il suo ragazzo era incosciente ed è stato ricoverato in codice rosso al Fatebenefratelli.

Ultime notizie