giovedì, 29 Febbraio 2024

Stati Uniti, picchiata e sepolta viva nel bosco: salva grazie all’Apple Watch arrestato ex marito

La donna è stata picchiata, imbavagliata e sepolta viva dall'ex marito. Il movente sarebbe legato a motivi economici dovuti al divorzio tra i due. La donna è riuscita a salvarsi grazie alla telefonata ai soccorritori tramite l'Apple Watch.

Da non perdere

Una donna di 42 anni si è salvata dalla furia del marito e dalla morte certa grazie all’Apple Watch con cui è riuscita a chiamare i soccorsi. È quanto accaduto lo scorso 16 ottobre a Lacey, cittadina a cento chilometri da Seattle, nello Stato di Washington. A raccontare l’incredibile storia è stato il sito americano The Daily Beast.

La storia

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la donna, durante l’estate, aveva chiesto la separazione dal marito, 53enne veterano dell’esercito a lungo nell’intelligence della Difesa. Ma dopo la richiesta di separazione lui aveva iniziato a minacciarla di ucciderla pur di non doverle dare soldi della sua pensione. Le discussioni sono andate avanti per mesi, fino a quando domenica 16 ottobre, dopo l’ennesima lite, l’uomo ha picchiato la ex moglie, l’ha drogata, legata mani e piedi, messo un nastro sulla bocca con l’intento di portarla via e seppellirla in un bosco. La prontezza della donna di utilizzare il suo Apple Watch per chiamare i soccorsi ha fatto saltare il piano del marito; l’operatore che ha risposto alla chiamata ha infatti capito che chi stava chiamando non era in grado di parlare, “sembrava imbavagliata e si percepivano colpi e rumori ambigui di sottofondo, prima che calasse un inquietante silenzio” ha raccontato dall’operatore.

L’arresto

Utilizzando il numero della chiamata la Polizia è riuscita a individuare l’abitazione da cui era partito l’allarme e ha predisposto un controllo a casa, dove però non è stato trovato nessuno. Ma dai controlli effettuati gli agenti hanno notato una serie di elementi sospetti, ispezionando i filmati delle telecamere di sorveglianza hanno visto che l’uomo era arrivato a casa con il suo minifurgone e si era poi allontanato a tutta velocità. Secondo il racconto della donna, quando l’ex si è accorto della telefonata effettuata tramite l’Apple Watch, le ha strappato l’orologio e distrutto a martellate prima di condurla nel bosco, dove l’ha colpita al petto con un oggetto appuntito e l’ha seppellita in un buca. L’uomo per la fretta ha coperto la fossa con un grosso tronco d’albero che la donna, dopo molte ore, è riuscita a rimuovere. Salvatasi dalla sepoltura, la donna ha chiesto aiuto bussando alla prima casa individuata nella zona. L’ex marito, individuato nel bosco dove si era nascosto, è stato arrestato.

Ultime notizie