giovedì, 9 Febbraio 2023

“Olindo e Rosa sono innocenti”: amministratrice di pagina facebook condannata per diffamazione

L'amministratrice della pagina Facebook "Olindo Romano e Rosa Bazzi innocenti", accusata di diffamazione, è stata condannata a un anno e mezzo di reclusione e al pagamento di 10mila euro. Sul social scriveva che i fratelli di una delle vittime della strage di Erba fossero i veri colpevoli.

Da non perdere

Paola Pagliari, 57 anni, amministratrice della pagina Facebook “Olindo Romano e Rosa Bazzi innocenti”, accusata di diffamazione, è stata condannata a un anno e mezzo di reclusione e al pagamento di 10mila euro. Pagliari avrebbe dichiarato sul social che i fratelli di una delle vittime della strage di Erba fossero i veri colpevoli. Nel lontano 2015 la donna aveva anche scritto un libro intitolato ‘Non siamo stati noi’. Su Facebook Paola Pagliari ha sostenuto l’innocenza dei coniugi condannati all’ergastolo per la strage di Erba dell’11 dicembre 2006. In questa occasione le vittime furono Raffaella Castagna, il figlio Youssef, la madre Paola Galli, oltre alla vicina Valeria Cherubini. Altre 12 persone erano finite a processo, per commenti simili e avevano però patteggiato oppure optato per la giustizia riparativa.

Ultime notizie