lunedì, 26 Febbraio 2024

Nasconde di avere Hiv e “uccide” la ex, giurato compie 65 anni: sentenza di condanna a rischio per vizio di forma

Si tratta dell'età massima prevista dalla legge per ricoprire la carica. La Procura generale, sulla base di tale motivazione, ha chiesto l'annullamento della sentenza. Per anni ha nascosto di avere l'Aids, continuando ad avere rapporti sessuali non protetti e contagiando almeno quattro donne, tra cui la sua ex compagna che è morta.

Da non perdere

Per anni ha nascosto di avere l’Aids, continuando ad avere rapporti sessuali non protetti e contagiando almeno quattro donne, tra cui la sua ex compagna, morta dopo aver contratto il virus. Adesso un vizio di forma potrebbe annullare la sentenza di condanna a 22 anni per omicidio volontario, emessa nei suoi confronti dalla Corte Assise di Messina. Come riporta la Gazzetta del Sud, il legale del 57enne Luigi De Domenico, ha impugnato il provvedimento, affermando che uno dei giurati della Corte avrebbe compiuto 65 anni nel corso del processo. Si tratta dell’età massima prevista dalla legge per ricoprire la carica. La Procura generale, sulla base di tale motivazione, oggi ha chiesto l’annullamento della sentenza.

Ultime notizie