lunedì, 15 Aprile 2024

Scappa dalla comunità e mette a segno 4 colpi in 7 giorni: baby rapinatore seriale non imputabile

Il giovane rapinatore, a seguito dell'ennesima segnalazione all'Autorità Giudiziaria, è stato nuovamente mandato in una comunità per minori in provincia di Genova, alla quale era già stato affidato e da cui era fuggito dopo qualche giorno di permanenza.

Da non perdere

Bilal, 12enne di origine marocchina, è stato fermato a Milano in piazza Duca d’Aosta davanti alla Stazione Centrale, è accusato di aver strappato un orologio dal polso di un turista facendolo cadere. Il 12enne avrebbe agito insieme a un 18enne di origini libanesi che è stato arrestato, provvedimento che non può essere attuato per il “baby rapinatore” poiché è troppo giovane per essere imputabile. Giovane sì, ma più volte sorpreso a commettere furti e rapine nell’ultima settimana. L’episodio dell’orologio sarebbe il quarto negli ultimi 7 giorni; Il giovane rapinatore, a seguito dell’ennesima segnalazione all’Autorità Giudiziaria, è stato nuovamente mandato in una comunità per minori in provincia di Genova, alla quale era già stato affidato e da cui era fuggito dopo qualche giorno di permanenza. Secondo quanto appreso Bilal non avrebbe parenti residenti in Italia.

Alcuni dei furti messi a segno

Nella giornata di venerdì 15 ottobre avrebbe commesso un furto ai danni di 2 cittadini giapponesi. Questi ultimi avrebbero lasciato una valigia di notevoli dimensioni incustodita per pochi istanti e il teenager ne avrebbe approfittato. In pochi minuti i Carabinieri hanno trovato il 12enne che aveva ancora con sé una telecamera, in origine contenuta nella valigia oltre a un cellulare e a una carta di credito che erano stati sottratti poco prima a un’altra vittima. Una settimana fa avrebbe invece rubato un Rolex di elevato valore a una coppia di cittadini americani.

Ultime notizie