giovedì, 22 Febbraio 2024

Gettati nella spazzatura come rifiuti, operatori ecologici salvano micetti da morte certa

Due gattini rossi, denutriti, tremanti. È questo il contenuto della scatola di cartone ritrovata sigillata nel bidone dell’indifferenziato da due operatori ecologici che, per spostarla e metterla nel giusto contenitore, hanno salvato questi piccoli mici quasi morti soffocati.

Da non perdere

Due gattini rossi, denutriti, tremanti. È questo il contenuto della scatola di cartone ritrovata sigillata nel bidone dell’indifferenziato da due operatori ecologici che lo scorso 12 ottobre, per spostarla e metterla nel giusto contenitore, hanno salvato questi piccoli mici quasi morti soffocati. Gli eroi di questo gesto erano in servizio a Livigno, in provincia di Sondrio.

“Non c’erano rumori particolari, ma una scatola chiusa ermeticamente dentro il secchione dell’indifferenziata ha richiamato l’attenzione degli operatori. Due gattini di meno di due mesi erano stati buttati come rifiuti”, spiega l’Enpa-Ente nazionale protezione animali, a cui i cuccioli sono stati affidati dalla Polizia Locale dopo la segnalazione degli uomini. Monica, una volontaria dell’associazione animalista, è andata immediatamente a prenderli e li ha soccorsi per rimetterli in forze. I micetti sono stati poi portati a Tirano da un’altra volontaria Enpa, per completare lo svezzamento in attesa dell’adozione e ci sono già molte richieste. La presidente provinciale Enpa di Sondrio racconta: “Abbiamo già individuato le persone che li adotteranno, intanto continuano ad arrivare le domande di adozione. Un grazie di cuore va agli agenti della Polizia di Livigno e agli operatori ecologici che li hanno salvati da una morte orribile. Per chi invece abbia compiuto questo gesto non ci sono parole. Chiediamo a chiunque abbia visto qualcosa di farsi avanti e denunciare”.

Ultime notizie