lunedì, 27 Marzo 2023

Tennis, Cecchinato e Bellucci vincono a livello challenger. Paolini sconfitta in finale

Giornata e settimana molto buona per i colori azzurri, sono infatti arrivate 2 vittorie a livello challenger per mano di Marco Cecchinato in quel di Rio de Janeiro e di Mattia Bellucci, in finale su Matteo Arnaldi, autore di un incredibile exploit. Si arrende in finale invece Jasmine Paolini nel Wta 250 di Cluj.

Da non perdere

Giornata e settimana molto buona per i colori azzurri, sono infatti arrivate 2 vittorie a livello challenger per mano di Marco Cecchinato in quel di Rio de Janeiro e di Mattia Bellucci, in finale su Matteo Arnaldi, autore di un incredibile exploit. Si arrende in finale invece Jasmine Paolini nel Wta 250 di Cluj, sconfitta per 6-2 3-6 6-3 dalla qualificata russa Anna Blinkova. La tennista toscana può ritenersi comunque soddisfatta, anche se l’occasione di portare a casa il primo titolo Wta era ghiotta.

Veniamo al circuito “cadetto” a livello maschile, perché è stata una settimana molto positiva per gli azzurri. Partiamo dall’ex top 20 Marco Cecchinato che sta pian piano ritrovando gioco e fiducia e conquista così il 13esimo titolo challenger della carriera sconfiggendo in finale Jannik Hanfmann in 3 set per 4-6 6-3 6-3. Con questa vittoria il palermitano torna in top 100 issandosi al numero 98 del mondo. Vittoria molto importante perché permetterà, nel caso Marco riuscisse a mantenere la posizione in classifica, entrerebbe direttamente nel tabellone principale degli Australian Open.

Finale tutta italiana a Saint-Tropez tra i 2001 Mattia Bellucci e Matteo Arnaldi vinta da quest’ultimo nettamente per 6-3 6-3. Settimana estremamente positiva per entrambi, Arnaldi per issarsi in finale ha dovuto battere giocatori di tutto rispetto come Gregoire Barrere (119 atp) e Ugo Humbert (ex numero 25) arrendendosi poi al connazionale. Mattia Bellucci invece fa suo il primo titolo challenger in maniera del tutto inaspettata, lui che era partito addirittura dalle qualificazioni e che ha battuto nell’ordine Hugo Grenier (105 atp), Salvo Caruso e Jurii Rodionov (119 atp) prima di sconfiggere nell’ennesimo match contro pronostico l’amico Arnaldi. Entrambi gli azzurri miglioreranno il loro best ranking, issandosi al numero 150 Arnaldi e al numero 188 Bellucci.

Ultime notizie