mercoledì, 5 Ottobre 2022

Ubriaca in discoteca denuncia violenza sessuale: in manette due dipendenti del locale

Dopo la violenza sulla vittima, che si trovava in palese stato di ebbrezza, hanno finto di averla trovata fuori dal locale. Sono accusati di violenza sessuale aggravata e si trovano ora nel carcere di Pontedecimo, in attesa di interrogatorio.

Da non perdere

Due cittadini italiani, dipendenti di una discoteca del ponente ligure, sono stati arrestati oggi, giovedì 22 settembre, dalla Polizia di Alassio con l’accusa di violenza sessuale aggravata ai danni di una giovane donna. I fatti risalgono al 31 luglio scorso, e si sarebbero svolti nelle immediate vicinanze di una discoteca, già oggetto di un provvedimento di sospensione della licenza emesso dal Questore di Savona. Secondo l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip, i due arrestati avrebbero individuato la vittima all’interno del locale. La giovane donna si trovava in evidente stato di alterazione dovuta all’alcol.

L’avrebbero fatta allontanare, facendola uscire da una porta secondaria e all’esterno le avrebbero fatta bere ancora. Con una scusa l’avrebbero condotta in un luogo appartato, dove avrebbero abusato di lei. I due avrebbero poi simulato di aver trovato per caso la giovane, riaccompagnandola successivamente verso il locale. A seguito dell’arresto, sono stati condotti al carcere di Pontedecimo e sono in attesa dell’interrogatorio di garanzia davanti al Giudice che ha emesso la misura cautelare.

Ultime notizie