mercoledì, 5 Ottobre 2022

La moglie rifiuta passeggiata insieme, marito l’aggredisce e spacca il parabrezza: arrestato 50enne

A Bologna un marito di 50 anni avrebbe aggredito la moglie 40enne per essersi rifiutata di uscire e fare una passeggiata con lui. La donna si sarebbe rifugiata nella sua auto, ma l'uomo, con l'intento di picchiarla ancora, avrebbe iniziato a prendere a calci e pugni il parabrezza.

Da non perdere

Finisce in manette un 50enne di origini romene per aver maltrattato la moglie, una connazionale di 40 anni. La vicenda è avvenuta l’altra notte a Castiglione dei Pepoli, comune della città metropolitana di Bologna. Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, allertati dai vicini e intervenuti sul posto, l’uomo avrebbe chiesto alla moglie di uscire per fare una passeggiata, lei si sarebbe rifiutata e a quel punto avrebbe avuto inizio l’incubo.

La ricostruzione

Il 50enne, infuriato a causa del rifiuto ricevuto, avrebbe iniziato a colpire la moglie con dei pugni. La donna, impaurita e terrorizzata, sarebbe uscita di corsa dall’abitazione dove sarebbe iniziata l’aggressione, per riversarsi in strada e trovare rifugio all’interno della sua auto. L’uomo l’avrebbe raggiunta con l’intenzione di picchiarla ancora ma, vedendola entrare in macchina, avrebbe iniziato a inveire ferocemente contro la vettura con calci e pugni, al punto da rompere il parabrezza nel tentativo di estrarre la moglie.

Nonostante l’arrivo dei militari, l’uomo avrebbe continuato la sua aggressione opponendo resistenza ai Carabinieri che cercavano di allontanarlo. Una volta in manette, la donna è riuscita a uscire dall’auto e ha dichiarato che, in realtà, sono 20 anni che subisce violenze psicologiche e fisiche da parte del marito, ma non l’ha mai denunciato. Il 50enne dovrà rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento.

Ultime notizie