mercoledì, 28 Settembre 2022

Roma, 61enne senzatetto minaccia il suicidio nel Tevere: “Mi hanno tolto il Reddito di Cittadinanza la faccio finita”

Il senzatetto ha tentato di lanciarsi nel Tevere da ponte Garibaldi per aver perso il sussidio del Reddito di Cittadinanza. Salvato dai Carabinieri della stazione di Montespaccato, che lo hanno convinto a desistere, è stato portato all'ospedale San Camillo e dovrà essere sottoposto a perizia psichiatrica.

Da non perdere

Un 61enne italiano senza fissa dimora ha minacciato di suicidarsi gettandosi nelle acque del Tevere nella notte tra il 15 e il 16 agosto scorso, dopo aver saputo che non gli sarebbe stato più concesso il Reddito di Cittadinanza. L’episodio è avvenuto intorno alle 23:30 in zona ponte Garibaldi a Roma dove l’uomo, salito su una balaustra, ha minacciato di farla finita proprio a causa della perdita del sussidio. Alcuni passanti, anche attirati delle sue urla, hanno tentato di convincerlo a desistere dall’estremo gesto e hanno poi chiamato il 112. Sono intervenuti sul posto i Carabinieri della stazione di Montespaccato che sono riusciti a far scendere l’uomo dal parapetto. Affidato alle cure del personale del 118, il 61enne è stato portato all’Ospedale San Camillo per accertamenti ed è in attesa di un consulto psichiatrico.

Ultime notizie