martedì, 16 Agosto 2022

Napoli, 12enne sfregiata. L’avvocato dell’ex: “Nessuna intenzione di uccidere”

Saranno le indagini a chiarire se il ragazzo, imparentato con una famiglia malavitosa partenopea, ha agito con premeditazione

Da non perdere

L’avvocato del 17enne fermato ieri dai Carabinieri con l’accusa di aver sfregiato con un coltello il viso della giovane fidanzata, ha escluso categoricamente che il ragazzo avesse intenzione di ucciderla: “Le modalità dell’accaduto escludono che il mio cliente volesse provocare la morte della ragazzina. Le indagini poi spiegheranno se è sussistente la premeditazione o se è ha agito in preda a un raptus”.

Il ragazzo, legato da vincoli di parentela con una nota famiglia malavitosa partenopea si trova adesso agli arresti presso l’istituto dei Minori dei Colli Aminei di Napoli in attesa dell’udienza di convalida. La Procura dei Minorenni ha contestato l’articolo 583 quinques del codice penale, un reato da “codice rosso” istituito per chi provoca una deformazione dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti al viso.

Ultime notizie