venerdì, 12 Agosto 2022

Covid, prima estate senza restrizioni tra varianti e contagi in salita. Lopalco: “Vicini al picco”

La prima estate con zero restrizioni sta facendo registrare un boom di contagi. L'invito alla prudenza arriva dai medici così come la raccomandazione per la 4 dose nei soggetti fragili. Allo studio una nuova variante dall'India.

Da non perdere

La prima estate con le misure di contenimento anti-covid quasi azzerate fa registrare un aumento di casi dovuto, soprattutto, all’alta trasmissibilità delle varianti Omicron. In Italia ieri sono stati 132mila i casi accertati, con un tasso di positività sopra il 28%. In una settimana si è avuto un incremento del 55%: Cresce la preoccupazione anche per la nuova variante in arrivo dall’India.

Le parole di Lopalco

Siamo vicino al picco, a metà luglio dovremmo averlo raggiunto”, è la previsione di Pier Luigi Lopalco, professore di Igiene e Prevenzione presso l’Università del Salento. Il professore, in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, ha spiegato che “l’attuale rialzo dei contagi nel nostro Paese, rientra in un’ondata che non ci aspettavamo, non così impetuosa, ma molti dei contagiati non finiscono in ospedale perché o hanno vissuto altre infezioni o si sono vaccinati o hanno l’immunità ibrida, da vaccino e da virus”. Lopalco torna anche sull’efficacia e l’importanza del vaccino, “il virus circola, non lasciamogli libertà, agiamo ora”.

Invito di Speranza

Stesso invito è quello rivolto dal ministro della Salute, Roberto Speranza, “ora siamo molto più forti, ma il Covid è e resta un problema con cui fare i conti, il mio appello soprattutto ai più fragili è quello di fare subito la 4 dose“, e sull’utilizzo della mascherina, anche questo tema molto discusso, l’invito è quello di continuare ad indossarla nelle situazioni a rischio in cui è più possibile il contagio.

Nuova variante

Il Governo italiano ha deciso di attuare le misure di rallentamento delle restrizioni dopo che altri Paesi le avevano già adottate e contemporaneamente è arrivata la sotto-variante di Omicron che è risultata più infettante rispetto alle altre; “allo stato attuale mi preoccupa chi ha sintomi e non si fa un tampone per paura di dover stare isolato”, queste le dichiarazioni del sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri che si dice preoccupato anche per la nuova variante in arrivo dall’India. Variante originariamente riportata dall’India e poi da una decina di altri Paesi e di cui ancora si conosce poco, in quanto sono ancora  disponibili solo poche sequenza da analizzare, ma che sembrerebbe essere più contagiosa rispetto a Omicron 5.

Ultime notizie