sabato, 13 Agosto 2022

Nuoto artistico, azzurre fuori dal podio. Alla Duna Arena il riscatto della Quadarella negli 800: è bronzo

Grande exploit di Thomas Ceccon e Benedetta Pilato che conquistano l'accesso alle finali nei 50 dorso e nei 50 rana. Stacca il pass della finale anche Gregorio Paltrinieri che nei 1500 stile libero cercherà di rifarsi della delusione degli 800.

Da non perdere

Ai Mondiali di Nuoto di Budapest, nella finale del team delle 16:00, le azzurre del nuoto artistico restano fuori dal podio. Davanti a loro, Cina, Ucraina e Giappone. Domani torna in vasca per la finale la coppia Minisini-Ruggiero, fresca della medaglia d’oro vinta lunedì scorso nel misto tecnico. Oggi, nelle eliminatorie, la coppia azzurra ha superato i 90.000 punti, ribadendo la propria superiorità su Giappone e Cina.

Nel nuoto in vasca, alla Duna Arena, tanti gli azzurri impegnati nelle eliminatorie, nelle semifinali e nelle finali. Riscatta la delusione dei 1500 metri stile libero, Simona Quadarella che conquista il bronzo dietro all’inarrivabile Katie Ledecky e all’olimpionica americana Lea Smith.

Thomas Ceccon migliora due volte nello stesso giorno il record italiano nei 50 dorso, in mattinata nelle qualificazioni 24″65 e nella semifinale del pomeriggio 24″62, e accede alla finale con il quarto tempo. Con lui anche Michele Lamberti che nuota in 25″16. Passa in finale anche Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero. Nella stessa piscina dove nella primavera del 2021 ha portato il record mondiale sul 29″30 prima di vincere l’oro europeo, la vice campionessa mondiale Benedetta Pilato, iridata dei 100 pochi giorni fa, nuota i 50 rana in 29″83 e conquista la finale con il miglior tempo. La diciassettenne tarantina punta chiaramente alla doppietta, anche se ammette un pizzico di stanchezza negli ultimi 15 metri: “Si va in finale, a prescindere dal tempo l’importante è mettere sempre la mano davanti. Sono un po’ stanca, anche stamattina negli ultimi 15 metri ho faticato un po’. Comunque le sensazioni sono buone. Non sono al top della forma, ma me la posso giocare e sono tranquilla”.

Niente da fare nella finale per Margherita Panziera, quarta nei 200 dorso, e per Lorenzo Zazzeri, sesto nei 50 stile libero. Infine, delusione anche per la 4×100 stile libero mista, Lorenzo Zazzeri, Alessandro Miressi, Silvia Di Pietro e Chiara Tarantino chiudono al settimo posto. Prima l’Australia che fa registrare anche un nuovo record del mondo

Nella pallanuoto, ufficialmente annullato il match tra Italia-Canada, dopo l’esclusione dei nordamericani dal torneo. Il Settebello di mister Campagna sta preparando al meglio la sfida di domani sera contro la Spagna, valevole per il primato nel girone e l’accesso diretto ai quarti di finale. Le azzurre del Setterosa, invece, alle 19.30 sfidano la Colombia, con uno sguardo già ai quarti di finale.

Ultime notizie