sabato, 2 Luglio 2022

Nations League, l’Italia ritrova la vittoria e vola in vetta al girone: Barella e Pellegrini stendono l’Ungheria

Torna alla vittoria l'Italia che conquista i primi tre punti in Nations League dopo il pareggio con la Germania. Gli azzurri battono 2-1 l'Ungheria grazie alle reti di Barella e Pellegrini.

Da non perdere

Dopo il pareggio contro la Germania, l’Italia conquista i primi tre punti in Nations League grazie alla vittoria per 2 a 1 sull’Ungheria di Marco Rossi, reduce dal successo contro l’Inghilterra. Al Manuzzi di Cesena, a decidere sono le reti di Barella e Pellegrini.

Rispetto alla gara contro i tedeschi, Mancini cambia ancora gli interpreti del suo 4-3-3: ci sono Calabria, Bastoni, Mancini e Spinazzola a difendere la porta di Donnarumma; a centrocampo confermato il duo romanista Cristante-Pellegrini con Barella a completare il reparto. In attacco c’è Gnonto da falso nueve affiancato da Raspadori e Politano.

Sin da subito gli azzurri appaiono determinati e desiderosi di far bene. La prima occasione viene confezionata al 21′ quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo è Mancini ad impegnare l’estremo difensore avversario con un colpo di testa. È solo il preludio al goal del vantaggio che arriva al 30′ grazie a Barella: l’azione si sviluppa sulla sinistra con Spinazzola che serve il centrocampista dell’Inter, bravo a sistemarsi la palla sul destro e far partire un tiro potente che non lascia scampo a Dibusz.

Nel finale della prima frazione la Nazionale guidata da Mancini si rende ancora pericolosa con Raspadori che libera Pellegrini ma il centrocampista a tu per tu con il portiere avversario serve a centro area Gnonto, anticipato dalla difesa ungherese. Al 45′ arriva il raddoppio: azione personale di Politano che si libera con un tunnel del diretto marcatore e serve un cioccolatino per Pellegrini che non deve far altro che mettere in rete il goal del 2 a 0; seconda rete consecutiva per il numero 10 azzurro.

Nella ripresa l’Italia gioca in scioltezza e prima va vicina al terzo goal con un tiro da fuori area di Politano che si stampa sulla traversa e poi orchestra una perfetta azione corale resa nulla dal controllo errato di Barella. Al 61′, però, l’Ungheria rientra in partita a causa di uno sfortunato autogoal di Mancini che in scivolata beffa Donnarumma. Gli azzurri accusano il colpo ma grazie ai cambi riescono a gestire il momento e nel finale collezionano un’altra palla goal con Locatelli che da buona posizione conclude centralmente. La vittoria permette ai campioni d’Europa in carica di portarsi in vetta al girone in solitaria considerato il pareggio tra Germania e Inghilterra.

Ultime notizie