sabato, 2 Luglio 2022

“Personale senza acqua e cibo”: sciopero dipendenti Ryanair voli a rischio l’8 giugno

Coinvolte nell'agitazione proclamata anche Malta Air e la società CrewLink. FILT CGIL e UIL Trasporti denunciano anche "il mancato adeguamento ai minimi salariali previsti dal contratto nazionale".

Da non perdere

Mancanza di acqua e pasti per l’equipaggio“, è la denuncia del personale viaggiante di Ryanair, attraverso un comunicato della Federazione Italiana Lavoratori dei Trasporti CGIL e della UIL Trasporti. Le sigle sindacali vuotano il sacco e confermano lo sciopero dei dipendenti Ryanair previsto dell’8 giugno prossimo. E avvertono “quella di mercoledì 8 sarà solo la prima azione di sciopero di una serie che interesserà tutto il periodo estivo“. L’agitazione riguarderà la fascia oraria 10-14 e coinvolgerà anche Malta Air e la società CrewLink “vista l’impossibilità di aprire un confronto dedicato alle problematiche che da mesi affliggono il personale navigante”, secondo i sindacati.

Ma FILT CGIL e UIL Trasporti denunciano anche “il mancato adeguamento ai minimi salariali previsti dal contratto nazionale, il perdurare di un accordo sul taglio degli stipendi (contingency agreement) non più attuale, le arbitrarie decurtazioni della busta paga, il mancato pagamento delle giornate di malattia, il rifiuto della compagnia di concedere giornate di congedo obbligatorio durante la stagione estiva“. Insomma, il personale rivendica “segnali concreti da parte di Ryanair”, per scongiurare disagi ai passeggeri durante l’estate.

Ultime notizie