domenica, 3 Luglio 2022

Milano, 84enne fatta a pezzi nella vasca da bagno: fermata figlia maggiore

Sul corpo della vittima evidenti segni di violenza. Nella notte è stata fermata una della due figlie della vittima, la maggiore di 58 anni. Quest'ultima avrebbe confessato alla sorella minore di aver messo un punto alle sofferenze della mamma, malata da tempo.

Da non perdere

Shock nel Milanese, precisamente nel Comune di Melzo, dove ieri, 26 maggio, una 84enne del posto è stata ritrovata cadavere nella vasca da bagno della sua abitazione, con il corpo fatto a pezzi. A lanciare l’allarme la figlia minore della donna che, non ricevendo più sue notizie da diverso tempo, ha allertato i Carabinieri. Pare che l’anziana donna non stesse già da tempo in condizioni ottimali e che, nei giorni addietro, fosse uscita in pigiama, vagando senza una meta ben precisa per le vie del paese. Sul posto, dunque, l’immediato intervento della Compagnia di Pioltello assieme agli esperti della Sezione Rilievi di Milano che, una volta giunti nell’appartamento, hanno fatto la macabra scoperta.

Sul corpo della vittima evidenti segni di violenza. Pare che il cadavere della donna fosse in evidente stato avanzato di decomposizione. Nella notte è stata fermata una della due figlie della vittima, la maggiore di 58 anni. A quanto pare quest’ultima, avrebbe confessato alla sorella minore di aver messo un punto alle sofferenze della mamma, malata da tempo. Di fronte alla Pm Elisa Calandrucci, la 58enne si sarebbe avvalsa della facoltà di non rispondere. L’accusa nei suoi confronti potrebbe essere, dunque, quella di omicidio, vilipendio e occultamento di cadavere.

Ultime notizie