mercoledì, 25 Maggio 2022

Cagliari, 20enne picchiata per un ragazzo: 3 denunciate. Vittima presa a calci in testa e alla pancia

"Fai la brava se no ti ammazzo", queste le minacce di una delle tre bulle che hanno picchiato una loro coetanea per aver ricevuto gli apprezzamenti da parte di un ragazzo che, invece, aveva rifiutato una delle bulle.

Da non perdere

Tre ragazze, di cui due minorenni e una 21enne residenti nell’hinterland di Cagliari, sono state denunciate dalla Polizia di Stato con l’accusa di aver picchiato una studentessa di 20 anni. I fatti risalgono alla sera del 9 febbraio scorso, davanti alla stazione dei pullman a Cagliari. Secondo le ricostruzione dei Poliziotti, le tre hanno aggredito la loro coetanea perché aveva ricevuto degli apprezzamenti gentili da parte di un ragazzo che, invece, aveva rifiutato le avances di una delle tre. La ragazza respinta ha iniziato a offendere e minacciare la 20enne, l’ha afferrata per i capelli e ha iniziato a picchiarla con l’aiuto delle altre due amiche. La vittima, fatta cadere a terra, ha continuato a ricevere calci alla testa e all’addome, tanto da dover recarsi in Ospedale, riportando una contusione cranica e alla mandibola, guaribili in 10 giorni.

Nei giorni successivi le tre ragazze non si sono arrese ma hanno continuato ad insultarla sui social network: “Sei una debole, fai la brava se no ti ammazzo”, si legge in uno dei post su Instagram. Nonostante alcuni passanti avrebbero assistito all’aggressione, nessuno è intervenuto o ha chiamato le Forze dell’Ordine; la vittima però, non si è lasciata intimorire, anzi è stata proprio lei ha denunciare l’aggressione alla Polizia. Le tre giovani dovranno rispondere di lesioni aggravate e di minacce gravi.

Ultime notizie