sabato, 28 Maggio 2022

Usa, ex Miss America si toglie la vita a 30 anni: lascia un biglietto alla madre e l’addio su Instagram

Cheslie non era soltanto una modella: era anche un'avvocata dedita alle battaglie civili e sociali

Da non perdere

“May this day bring you rest and peace” (Che questo giorno ti porti riposo e pace), così Cheslie Kryst, classe 1991, Miss America nel 2019, lascia per sempre i suoi follower su Instagram. Questa è la descrizione dell’ultimo post pubblicato poche ore prima di togliersi la vita, il 30 gennaio, lanciandosi dalla vetta dell’edificio in cui abitava a Manhattan.

Fonte: Profilo Instagram Ufficiale di Cheslie Kryst

Un palazzo di 60 piani sulla 42esima strada. Cheslie abitava al nono piano, non era in compagnia e l’ultima volta era stata vista al 29esimo piano, da quanto riportato dai media americani. Nel suo appartamento è stato trovato un ultimo “pensiero” dedicato alla madre: un bigliettino dov’è scritto che lascia tutti i suoi averi proprio a quest’ultima. Non spiega cosa l’ha spinta a compiere questo gesto così estremo.

Cheslie non era soltanto una modella, anzi. Ai tempi del college si è dimostrata un’atleta promettente; dopo ha deciso di intraprendere gli studi in legge, diventando un’avvocata dedita alle battaglie civili e sociali. Era anche un’attivista, testimoniato dalla foto profilo su Instagram simbolo del movimento attivista internazionale impegnato nella lotta contro il razzismo: Black Lives Matter (Le vite dei neri contano). L’anno dopo l’incoronazione a Miss Usa 2019 ha anche calcato il piccolo schermo intraprendendo la carriera televisiva, è stata corrispondente della rete Extra Tv, si occupava di intrattenimento e gossip, per questo show ha ricevuto anche una nomination agli Emmy Awards 2020.

Fonte: Instagram

Il mondo social è in lutto. Subito dopo che la notizia del suicidio ha iniziato a circolare, diversi utenti hanno creato profili su Instagram dedicati all’ex Miss Usa 2019, in alcuni vengono postate foto per ricordarla, in altri addirittura dei presunti “video sensibili” della morte di Cheslie. Ora è tutto nelle mani della Polizia che farà le dovute indagini perché non ha intenzione di escludere nulla.

Ultime notizie