sabato, 22 Gennaio 2022

Esplosione Ravanusa, trovato anche l’ultimo disperso

Da non perdere

Gli ultimi due corpi estratti dalle macerie di via Trilussa erano in un garage, vicino alla macchina. Il padre è stato trovato per primo, Calogero Carmina, 88 anni, poi il figlio Giuseppe, 59 anni. Non ci sono più dispersi da cercare. Il bilancio di questa tragedia che ha colpito l’agrigentino è di 9 vittime.

Intanto, il Procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio e la pm Sara Varazi portano avanti l’inchiesta per omicidio colposo plurimo e disastro colposo. Una squadra di periti sta studiando le mappe della rete a gas metano di Ravanusa, gestita da Italgas. Inoltre, sarà verificato in che modo sia avvenuta la manutenzione. Il colonnello Vittorio Stingo, Comandante provinciale, ha dichiarato che: “Non ci sono state segnalazioni ufficiali di perdite di gas anche se diversi abitanti ci hanno detto che nei giorni precedenti c’era puzza di gas. Adesso andrà verificato come la manutenzione dell’impianto sia stata eseguita, non solo nei giorni precedenti all’esplosione ma anche prima. Abbiamo l’obbligo di proteggere tutta la popolazione e portare la verità, restituendo un po’ di serenità a questo paese”.

Protezione Civile e Regione Sicilia hanno avviato una raccolta fondi per Ravanusa. Lo scopo è quello di ricostruire gli alloggi crollati a causa dell’esplosione. Di seguito, l’IBAN dell conto corrente bancario dedicato alla donazione IT 18 B 02008 04625 000105458608.

Ultime notizie