sabato, 27 Novembre 2021

Como, GdF scopre sette lavoratori in nero nella provincia

Le operazioni rientrano nella loro attività volta alla tutela della collettività e della legalità economico-finanziaria nonché alla prevenzione e alla repressione delle violazioni in materia di “lavoro sommerso”.

Da non perdere

Nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza di Como, ha scoperto 7 lavoratori in “nero”, nell’ambito della loro attività volta alla tutela della collettività e della legalità economico-finanziaria nonché alla prevenzione e alla repressione delle violazioni in materia di “lavoro sommerso”.

Nel corso di due controlli in due ristoranti/dei comuni di Colverde (CO) e di Villa Guardia (CO), hanno trovato 3 lavoratori in “nero” di nazionalità italiana. L’attività è stata costretta a sospendere, dal momento che i lavoratori in nero accertati superavano la soglia del 10% della totalità dei lavoratori impiegati.

I Finanzieri della Compagnia di Erba, nella zona della Brianza, hanno scoperto altri 4 lavoratori in “nero” due stranieri di nazionalità pakistana e marocchina e ie due italiani. Il primo lavorava presso un autolavaggio di Cantù (CO). Gli altri tre, invece, in un ristorante/pizzeria di Lurago D’Erba (CO). Anche in questo caso, l’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Como-Lecco, ha deciso per la spspensione dei sue esercizi commerciali.

Ultime notizie