sabato, 4 Dicembre 2021

Maxi truffa bonus emergenza Covid: sequestrati 110 milioni destinati alle imprese

La GdF di Roma ha sequestrato oltre 110 milioni di euro di crediti fiscali relativi a misure di sostegno emanate durante l'emergenza Covid-19.

Da non perdere

La Guardia di Finanza di Roma ha sequestrato oltre 110 milioni di euro di crediti fiscali relativi a misure di sostegno emanate durante la fase più critica dell’emergenza sanitaria da Covid-19 che servivano per aiutare le imprese in difficoltà.

Gli indagati sono 13, tra cui proprietari, avvocati e commercialisti della società che avrebbe acquisito i crediti di imposta da circa 700 persone e li avrebbe poi ceduti anche attraverso la piattaforma dell’Agenzia per le Entrate e della Sogei. I crediti sarebbero stati acquisiti per la maggior parte da cittadini stranieri, gestori di piccole attività commerciali di Roma e Napoli.

Nello specifico, grazie agli accertamenti della GdF è stata evidenziata la presunta fittizietà dei crediti di imposta, ceduti attraverso un sito internet alla società romana che si proponeva in rete come soggetto giuridico capace di far conseguire alla clientela “liquidità mediante lo smobilizzo immediato di crediti di imposta derivanti da norme speciali”.  Dall’inizio del 2021, l’impresa ha infatti acquistato crediti di imposta per un valore nominale di oltre 110 milioni di euro da diversi soggetti i quali, in base ai primi accertamenti, risulterebbero privi di consistenza imprenditoriale o non avrebbero diritto alle agevolazioni fiscali.

L’indagine ha avuto origine da un’analisi di rischio sviluppata dall’Agenzia delle Entrate sulla spettanza dei bonus previsti dai Decreti Rilancio e Cura Italia del 2020, misure di sostegno emanate dal Governo durante la fase più difficile dell’emergenza Covid-19.

Ultime notizie