giovedì, 9 Dicembre 2021

Calciatrice del PSG femminile in stato di fermo: avrebbe fatto aggredire una compagna di squadra

Aminata Diallo, calciatrice francese del PSG, è stata sottoposta ad un fermo in quanto sospettata di essere la mandante dell'aggressione di Kheira Hamraoui. Il movente sarebbe legato alla titolarità nel club parigino.

Da non perdere

Secondo quanto rivelato da L’Equipe, giornale sportivo di spicco francese, Aminata Diallo, calciatrice 26enne del Paris Saint-Germain femminile e della Nazionale francese, sarebbe stata messa in stato di fermo in quanto indagata come presunta mandante dell’aggressione alla sua compagna di squadra Kheira Hamraoui, calciatrice di 31 anni che lo scorso giovedì è stata pestata da due sconosciuti mentre tornava a casa accompagnata proprio da Diallo. Il movente sul quale si appoggerebbero le accuse è quello di una rivalità e di una dura competizione che si era creata in campo e nello spogliatoio tra le due sportive: Hamraoui aveva già militato nel PSG dal 2012 al 2016, per poi ampliare la propria esperienza giocando nel Lione e nel Barcellona. Con il suo ritorno nella capitale francese della scorsa estate, la calciatrice 31enne aveva strappato la maglia da titolare a Diallo imponendosi perennemente nell’undici di partenza del club parigino. Sarebbe per questo che la 26enne avrebbe ingaggiato due persone che, dopo la cena di squadra tenutasi giovedì sera, hanno aggredito Hamraoui mentre tornava a casa, colpendola alle gambe con una sbarra di ferro.

Così, nello scorso match di Champions League vinto per 4-0 dal PSG contro il Real Madrid, Diallo è partita titolare al posto dell’infortunata Hamraoui, alla quale spetta una lunga convalescenza dopo esser stata medicata con diversi punti alle mani e alle gambe. Al momento le indagini sono in corso per confermare questa tesi e intanto Aminata Diallo è stata sottoposta ad un fermo. “Il Paris Saint-Germain prende atto del fermo di polizia di Aminata Diallo questa mattina da parte del Versailles SRPJ nell’ambito del procedimento avviato a seguito di un’aggressione giovedì sera contro una giocatrice del club – si legge in comunicato ufficiale del club parigino -. Il Paris Saint-Germain condanna fermamente le violenze commesse. Da giovedì sera 4 novembre il Club ha adottato tutte le misure necessarie per garantire la salute, il benessere e la sicurezza delle proprie giocatrici. Il Paris Saint-Germain sta collaborando con la Versailles SRPJ per fare luce sui fatti. Il Club è attento all’andamento delle indagini e studierà le decisioni da prendere in seguito”, conclude il comunicato.

Ultime notizie