giovedì, 9 Dicembre 2021

Anni di maltrattamenti e percosse all’ex compagna incinta: 39enne in manette

Per anni la donna aveva subito minacce ed umiliazioni oltre che continue percosse durante la gravidanza, testimoniate da persone a loro vicine. 

Da non perdere

Dopo aver subito per lungo tempo aggressioni, maltrattamenti e violenza, una donna ha denunciato il suo ex convivente e padre di suo figlio. Le indagini dei Carabinieri hanno portato all’emissione, da parte del gip del Tribunale di Catanzaro, un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del cittadino 39enne. L’uomo è stato arrestato e messo ai domiciliari con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

Proprio gli agenti, durante un servizio di controllo nella zona sud della città, avevano notato la coppia che litigava ferocemente per strada. L’uomo stava minacciando di morte la donna e l’aveva spinta facendola cadere a terra. Nonostante l’intervento dei carabinieri, l’uomo ha continuato ad aggredire verbalmente la donna, che dopo essere stata allontanata è stata accompagnata in ospedale. Lì, le sono state riscontrate delle lesioni e ha deciso di denunciare, descrivendo gli anni di relazione caratterizzati da continui maltrattamenti verbali e fisici, legati spesso alla gelosia. Per anni infatti, la donna aveva subito minacce ed umiliazioni oltre che continue percosse durante la gravidanza, testimoniate da persone a loro vicine.

Nonostante la fine della relazione e la separazione, l’uomo, approfittando di diverse circostanze in cui i due si erano dovuti incontrare per la gestione del figlio minore, ha continuato con il suo atteggiamento violento.

Ultime notizie