mercoledì, 8 Dicembre 2021

Colpo grosso nell’oreficeria: rapina da un milione di euro e dipendenti sequestrati

Una rapina da film è andata a segno questa mattina in un'oreficeria, dove cinque persone hanno sequestrato i dipendenti e sono fuggiti con un bottino di un milione di euro.

Da non perdere

Una rapina degna di un film di Quentin Tarantino è andata a segno questa mattina nel laboratorio orafo Trafilor, situato in via Assab a Milano. Poco dopo l’apertura dell’oreficeria alle ore 08:00, cinque persone hanno fatto irruzione nel laboratorio indossando delle maschere di gomma e due di loro erano armati di pistola. Una volta immobilizzati e imbavagliati i dipendenti, hanno atteso l’arrivo della proprietaria, una donna di 52 anni, che ha aperto loro la cassaforte.

I ladri hanno arraffato degli oggetti in oro e palladio semilavorati per poi darsela a gambe facendo perdere le proprie tracce. I dipendenti sono riusciti a liberarsi e a dare l’allarme solo alle ore 10:50 circa, così da far giungere subito sul posto gli agenti della Questura con l’Upg e la squadra mobile. Dopo una mattinata infernale, gli ostaggi hanno raccontato alle Forze dell’Ordine che i rapinatori avrebbero parlato sia con accenti italiani che stranieri, mentre si stima che il bottino dei furfanti ammonti a circa un milione di euro.

Ultime notizie