sabato, 27 Novembre 2021

Ora solare, tra sabato 30 e domenica 31 ottobre si spostano le lancette

Dormiremo un'ora in più, ma dovremo fare a meno di un'ora di luce al pomeriggio. L'ora solare resterà poi attiva fino al 27 marzo.

Da non perdere

È quasi arrivata l’ora di spostare indietro le lancette; infatti, la notte tra sabato 30 e domenica 31 ottobre 2021 ci sarà il passaggio annuale da ora legale a ora solare. Dormiremo un’ora in più, ma dovremo fare a meno di un’ora di luce al pomeriggio.

L’ora solare resterà poi attiva fino all’ultimo weekend del mese di marzo, precisamente il 27, quando dovremo nuovamente spostare le lancette degli orologi, questa volta in avanti. I device elettronici connessi ad internet si aggiorneranno automaticamente, per gli orologi da parete o da polso bisognerà invece cambiarla manualmente. Con il passaggio, a qualcuno le giornate sembreranno “più corte”, in compenso però verrà regalata un’ora in più di luce a tutte le persone mattutine.

Il cambio d’ora, però, non sarà per tutti una nota positiva, se da un lato è importante per risparmiare energia, da un altro in alcune persone può comportare stress, stanchezza e una sensazione di spaesamento, soprattutto i primi giorni, fino a che il corpo si abituerà al nuovo orario. Tra luglio e agosto 2018, era stata avanzata la proposta di abolizione del cambio dell’ora: quasi 5 milioni di cittadini dell’Unione Europea hanno risposto a una consultazione; il 76% dei votanti era a favore. Poi però, nella discussione che è seguita alla Commissione Europea non è stata raggiunta una decisione univoca in grado di accontentare tutti i Paesi membri e al momento in Italia vige ancora il cambio dell’ora.

Ultime notizie