mercoledì, 8 Dicembre 2021

USA, Biden: “Abbiamo un impegno con Taiwan. In caso di attacco della Cina la difenderemo”

Il presidente Biden ha dichiarato di voler tenere fede all'accordo di difesa con Taiwan e che, in caso di attacco della Cina, gli USA interverranno.

Da non perdere

Gli Stati Uniti sono pronti a difendere un possibile attacco della Cina nei confronti di Taiwan, una “provincia ribelle” per Pechino per cui il presidente cinese Xi Jinping ha ribadito essere inevitabile la riunificazione. Gli USA hanno un impegno ben preciso con Taiwan: in quanto loro fornitori di armi, questo prevede che Taiwan venga difesa dagli statunitensi in caso di attacco. “Non voglio una guerra fredda con la Cina – ha puntualizzato Joe Biden, presidente degli USA – Ho parlato e passato più tempo con Xi di qualsiasi altro leader al mondo. Ecco perché sentite dire che Biden vuole iniziare una nuova guerra fredda con la Cina. Voglio che la Cina capisca che non faremo passi indietro e non cambieremo nessuno dei nostri punti di vista – conclude Biden – Abbiamo un impegno su questo”.

Biden non vuole dunque entrare in guerra con il colosso asiatico, ma allo tempo fa sapere che gli Stati Uniti non faranno passi indietro riguardo il loro accordo con Taiwan e che, se la Cina dovesse sferrare un attacco contro lo Stato insulare asiatico, gli USA non si faranno problemi a rispondere all’attacco. Il presidente statunitense sembra rassicurato dal fatto che il suo esercito è il “più potente della storia” e l’unica preoccupazione è che altre Nazioni come la Russia possano essere coinvolte in “attività che li mettano in una posizione in cui potrebbero commettere un grave errore”, dice Biden.

Ultime notizie