mercoledì, 8 Dicembre 2021

Trova portafogli e lo restituisce: buon samaritano pestato dal proprietario

Senza comprendere le motivazioni del gesto l'uomo ha brutalmente aggredito il ragazzo e la fidanzata che voleva solo restituirgli il portafogli dimenticato. All'aggressore è stato revocato il porto d'armi.

Da non perdere

Da buon samaritano a vittima di uno scatto d’ira, una storia che ha del paradossale e dell’assurdo se la fonte non fosse un comunicato stampa ufficiale della Questura di Perugia. Nella serata di ieri, all’interno di un locale un 28enne e la sua ragazza sono stati aggrediti a causa di un qui pro quo. La coppia, notato il portafogli abbandonato da parte di un cliente, cerca di attirare la sua attenzione per restituirlo. Quest’ultimo, forse non capendo il gesto di buona volontà, ha brutalmente aggredito prima lei e poi lui, scaraventandolo contro una fioriera. Dopo l’arrivo dei soccorsi gli agenti hanno provveduto a identificare l’aggressore e a rintracciarlo. Dai controlli effettuati l’uomo è risultato in possesso di una pistola regolarmente denunciata. L’aggressore è stato fermato e deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di lesioni gravissime e, contestualmente, è stato effettuato il sequestro della pistola e del porto d’armi. Un finale ben diverso da quanto accaduto, per una vicenda simile, al cimitero di Terni.

Ultime notizie