venerdì, 22 Ottobre 2021

Continui furti ai bancomat, Carabinieri sventano l’ennesima rapina: ladri in fuga lanciano ordigni esplosivi

La vettura, allo stop delle forze dell'ordine, ha ripreso ad accelerare a pochi metri dai Carabinieri. I passeggeri hanno poi lanciato due ordigni sull'asfalto contenenti polvere pirica e hanno fatto perdere le loro tracce.

Da non perdere

A Miglianico, Chieti, intorno all’una di questa notte, i Carabinieri hanno sventato una rapina ad un bancomat. Gli agenti impegnati nella ronda notturna, hanno intimato l’alt ad una station wagon scura, presso la Fondo Valle Foro, che ha dato l’impressione di fermarsi dopo aver rallentato.

A pochi metri dalle Forze dell’ordine, l’autista ha dato nuovamente gas allontanandosi dalla zona, mentre i passeggeri hanno lanciato sul manto stradale due marmotte, ovvero sottili ordigni di ferro contenenti polvere pirica.

Per salvaguardare gli automobilisti di passaggio, i Militari hanno bloccato la strada, facendo intervenire sul posto gli artificieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Chieti. Aiutati dai Vigili del Fuoco e dal 118, gli agenti hanno disinnescato i due ordigni, facendo brillare il contenuto esplosivo in una cava della zona questa mattina all’alba.

Al momento non sono ancora stati identificati i malviventi, nonostante alcuni sospetti da parte degli investigatori, che hanno collegato l’episodio notturno a furti analoghi accaduti ad Ortona e Miglianico. Un terzo tentativo, effettuato a Canosa Sannita, non ha portato guadagni ai delinquenti, perché l’apparecchio ATM era dotato di un sistema di difesa all’avanguardia, capace di bloccare tentativi di furto.

Ultime notizie