sabato, 23 Ottobre 2021

Morti sul lavoro, Draghi: ” Una vera strage. Pene più severe e immediate”

In conferenza stampa il premier Mario Draghi ha espresso il cordoglio del governo e il suo ai cari dei morti sul lavoro: "Necessario prendere provvedimenti e pene più severe e immediate".

Da non perdere

Vorrei esprimere il sentito cordoglio del governo e mio per i morti sul lavoro che ieri e oggi hanno funestato la scena e l’ambiente psicologico ed economico del Paese”. Queste le parole del premier Mario Draghi per esprimere la sua vicinanza ai cari delle vittime sul lavoro.

Draghi, inoltre, ha anche citato nomi e cognomi delle vittime di questa “vera e propria strage” e per il presidente del Consiglio è necessario prendere provvedimenti e dare vita ad un piano che affronti le questioni irrisolte in merito alla sicurezza sui cantieri.

Innanzitutto pene più severe e immediate e poi collaborazione interna alla fabbrica e all’azienda per l’individuazione precoce delle debolezze in tema di sicurezza sul lavoro“, ha proseguito il premier, che ha anche ricordato l’intervento del presidente Carlo Bonomi all’assemblea di Confindustria con l’accenno a “comitati di lavoratori e impresa”.

I lavoratori che parteciperanno a questa operazione non sono responsabili di nulla: questo è un aumento del monitoraggio della sicurezza senza allargare la responsabilità dei lavoratori. Vorrei ringraziare i sindacati per il loro sforzo sia propulsivo che costruttivo“, ha concluso Draghi.

Ultime notizie