domenica, 24 Ottobre 2021

Cambiamenti climatici, outing di Draghi: “Le azioni che abbiamo intrapreso sono insufficienti”

"ci siamo impegnati a contenere il riscaldamento globale, dobbiamo essere onesti nei confronti di noi stessi, stiamo venendo meno a questa promessa". Così Mario Draghi al Forum delle Maggiori Economie sull'Energia e il Clima.

Da non perdere

Al Forum delle Maggiori Economie sull’Energia e il Clima, Mario Draghi è intervenuto per fare un appello sull’importanza di intraprendere azioni concrete riguardo la questione climatica. “Con gli accordi di Parigi ci siamo impegnati a contenere il riscaldamento globale entro 1,5 gradi rispetto ai livelli preindustriali. La maggior parte dei nostri Paesi ha rinnovato questo impegno nelle recenti riunioni del G20. Tuttavia, dobbiamo essere onesti nei confronti di noi stessi: stiamo venendo meno a questa promessa. Se continuiamo con le politiche attuali, raggiungeremo quasi tre gradi di riscaldamento globale entro la fine del secolo, le conseguenze di un tale aumento delle temperature sarebbero catastrofiche”.

Il Presidente del Consiglio ha inoltre aggiunto che “gli effetti del cambiamento climatico sono già molto chiari: negli ultimi 50 anni, il numero dei disastri legati ad eventi meteorologici si è quintuplicato: gli incendi stanno divorando le foreste, dalla California all’Australia, dalla Germania alla Cina, stiamo assistendo ad inondazioni sempre più devastanti”. Dopo il focus sulla situazione globale, è stata anche affrontata la questione dalla prospettiva dell’Italia, che negli ultimi anni sta assistendo all’innalzamento del livello del mare a Venezia e lo scioglimento dei ghiacciai sulle Alpi.

 

Ultime notizie