mercoledì, 22 Settembre 2021

Green pass scuole, bene il primo giorno: “semaforo rosso” per pochi

Nove insegnanti in Toscana e due in Piemonte sono stati respinti dai Presidi che non hanno ritenuto valida la loro documentazione. Fino alla riapertura delle scuole, sarà solo il dirigente scolastico a controllare il green pass.

Da non perdere

“Alla riapertura delle scuole la piattaforma per il controllo sarà funzionante nel pieno del rispetto del privacy”. Il ministro Patrizio Bianchi nei giorni scorsi è stato chiaro, sarà quello lo strumento che darà semaforo rosso o verde al docente. Fino ad allora, sarà solo il dirigente scolastico a controllare il green pass degli insegnanti.

Ieri, primo giorno di rientro nelle scuole per docenti e personale scolastico, in Toscana sono stati appena nove gli insegnanti respinti dai Presidi che non hanno ritenuto valida la loro documentazione. Due in Piemonte.

Pochi i casi di respingimento verificatesi nella giornata di ieri. In Italia, infatti, è superiore a 90% la quota del personale scolastico che ha ricevuto almeno la prima dose. Più del 70% della popolazione sopra i 12 anni ha completato il ciclo vaccinale. Niente green pass per i ragazzi sotto i 12 anni ai matrimoni e alle funzioni religiose.

Ultime notizie