martedì, 21 Settembre 2021

Dopo il Premio, in mostra la vita e i film di Troisi: poster, articoli e rarissime “foto buste”

La mostra in autunno sarà esposta in forma completa e per un lasso di tempo più lungo nei locali di Villa Bruno. Comprenderà il meglio del patrimonio dell'Osservatorio cinematografico vesuviano che conta oltre cento opere.

Da non perdere

‘Massimo ieri, Troisi, oggi’ è titolo della mostra a cura dell’Osservatorio Cinematografico Vesuviano, allestita in occasione del Premio dedicato all’indimenticato artista lungo i viali di Villa Bruno a San Giorgio a Cremano (Napoli). Nella mostra la storia dell’attore, nativo del comune vesuviano, si snoda attraverso una selezione dei poster originali della sua filmografia, degli articoli di giornali che ne hanno raccontato la carriera e la vita.

Si tratta della piccola parte di un più ampio patrimonio che l’Ocv, attraverso il sindaco Giorgio Zinno e l’assessore alla Cultura Pietro De Martino, ha messo a disposizione della città durante il Premio Massimo Troisi appena terminato.

Una mostra che in autunno sarà esposta in forma completa e per un lasso di tempo più lungo. Allestita nei locali di Villa Bruno, l’esposizione comprenderà il meglio del patrimonio dell’Osservatorio cinematografico vesuviano che conta oltre cento opere: poster dei film di Troisi e le introvabili ‘foto buste’, ovvero frame fotografici delle scene principali, utilizzati all’epoca come trailer.

Questa extended version della mostra sarà interamente ecosostenibile, grazie alla scelta di supporti di cartone ondulato e materiali che non danneggiano l’ambiente. L’Osservatorio, inoltre, sta proseguendo nell’opera di digitalizzazione dei cortometraggi, di proprietà dell’ente, presentati nelle ventuno edizioni della kermesse, compresi quelli di registi poi divenuti famosi. Le opere già digitalizzate sono oltre cento.

Ultime notizie