martedì, 21 Settembre 2021

Abusi su minori a scuola: arrestato bidello con problemi cognitivi

Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, l'uomo adescava i ragazzini con meno di 14 anni che frequentano la scuola media statale dove l'uomo lavora, nel Bresciano.

Da non perdere

Nel Bresciano un bidello di 56 anni è stato arrestato con le accuse di atti sessuali con minori, corruzione nei loro confronti e tentata prostituzione minorile. Adesso si trova ai domiciliari. Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, l’uomo adescava i ragazzini con meno di 14 anni che frequentano la scuola media statale dove l’uomo lavorava. Durante gli interrogatori protetti, le presunte vittime hanno confermato gli abusi, alcuni avvenuti anche a casa del bidello che vive in casa con sua madre.

Il 56enne, che avrebbe problemi cognitivi, lavora da anni nella scuola. Il Sindaco del Paese commenta così il triste accaduto: “Spiace che persone fragili psicologicamente vengano inserite nel mondo della scuola, bisognerebbe fare più attenzione. Se le accuse saranno confermate, dispiace per i bambini che sono ancora più fragili. Staremo vicini come amministrazione a queste famiglie”.

Ultime notizie