sabato, 31 Luglio 2021

Patrick Zaki, approvata la mozione per la cittadinanza italiana

Approvata all'unanimità la mozione a favore della cittadinanza italiana per Patrick Zaki, ingiustamente prigioniero dal 7 febbraio 2020.

Da non perdere

Se ne stava discutendo già a fine aprile; ora la mozione, approvata all’unanimità e con la sola astensione dei deputati di Fdi prevede che il governo dovrà “avviare tempestivamente mediante le competenti istituzioni le necessarie verifiche al fine di conferire a Patrick George Zaki la cittadinanza italiana“.

Patrick è un trentenne egiziano che studiava all’università del Cairo, recluso ingiustamente dal 7 febbraio 2020 nel carcere cairota di Tora, in Egitto.

La decisione, arrivata dall’Aula della Camera, nel testo approvato a Montecitorio impegna l’esecutivo anche a “continuare a monitorare, con la presenza in aula della rappresentanza diplomatica italiana al Cairo, lo svolgimento delle udienze processuali a carico di Zaki e le sue condizioni di detenzione”.

Sulla base di quanto scritto sul testo approvato, viene previsto per il governo l’impegno ” a continuare a sostenere, nei rapporti bilaterali con l’Egitto e in tutti i consessi europei ed internazionali, l’immediato rilascio di Patrick Zaki e di tutti i prigionieri di coscienza: difensori dei diritti umani, giornalisti, avvocati e attivisti politici finiti in carcere solo per aver esercitato in modo pacifico i loro diritti fondamentali”, ed “a continuare ad adottare iniziative affinché le autorità egiziane rispettino i diritti alla libertà d’espressione,di associazione e di manifestazione pacifica e spezzino il circolo dell’impunità per le gravi violazioni dei diritti umani in corso nel Paese”.

Ultime notizie