sabato, 19 Giugno 2021

Meteo, l’estate non arriva: prevista pioggia su tutto lo stivale

Previsto peggioramento delle condizioni atmosferiche già dal pomeriggio e per prossimi giorni . Nord e Centro le parti maggiormente interessate.

Da non perdere

Previsti temporali e grandine entro la sera, che provocheranno un rapido peggioramento del tempo su alcuni regioni.

Continua così la fase altalenante di questa primavera 2021. Infatti, nonostante i numerosi tentativi dell’alta pressione di raggiungere il bacino del Mediterraneo, le correnti atlantiche continuano a rimanere a latitudini più meridionali riuscendo così a condizionare il meteo anche su alcune zone d’Italia.

Proprio nel letto di queste correnti, si formerà un piccolo ma rischioso vortice temporalesco sulla parte nord dell’Adriatico, che causerà entro questa sera un rapido peggioramento.

Già dal pomeriggio avverranno i primi temporali, che partiranno dalle regioni alpine e prealpine soprattutto sui comparti centro-orientali. Entro sera però, rovesci e temporali, localmente accompagnati da improvvise grandinate, scenderanno anche verso le zone di pianura. Le regioni maggiormente colpite saranno la Lombardia, quasi tutto il Triveneto fino all’Emilia Romagna.

Più fortunato il resto del Paese dove la situazione sarà alquanto serena, fatta eccezione per la parte settentrionale della Toscana.

Nei prossimi giorni proseguiranno le piogge e l’alto rischio di temporali. A farne le spese sarà sempre il Nord e alcune zone del Centro dove, specie tra le giornate di mercoledì 19 e giovedì 20, saranno molto probabili temporali.

Nello specifico, al Nord il rischio più elevato di temporali si concentrerà sull’arco alpino, prealpino, fino ai settori pianeggianti del Triveneto.

Al Centro, invece, la maggior instabilità sarà sugli appenninici e occasionalmente su pianure e coste di Abruzzo e Molise.

Meglio il Sud, dove l’anticiclone riuscirà a dominare con maggior decisione, garantendo così condizioni atmosferiche più serene, fatta eccezione solamente per qualche temporale pomeridiano a ridosso dell’Appennino meridionale.

Tra venerdì 21 e per quasi tutto il weekend, l’Italia risulterà divisa in due sul fronte meteorologico, con il Nord più disturbato dall’instabile flusso atlantico.

Si attendono ulteriori aggiornamenti per verificare questa tendenza.

Ultime notizie