sabato, 23 Ottobre 2021

Covid, quella voglia scalpitante di normalità: weekend di assembramenti controllati in Italia

In Italia, il weekend inizia all'ordine di assembramenti piuttosto controllati.

Da non perdere

Sarà l’avvicinarsi dell’estate, il sole caldo nel cielo, saranno i lunghi mesi trascorsi a casa. Sarà la voglia di protestare, scendere in piazza o più semplicemente quella di tornare alla normalità.

Questo weekend in Italia odora di libertà: lo confermano le litoranee romane strapiene di gente in spiaggia, con un traffico sostenuto sulle strade verso Ostia. Ma nella zona del Tridente, la polizia locale ha effettuato diversi interventi per sciogliere assembramenti.

Anche Venezia conferma la voglia, questa voglia di libertà e vitalità: presa d’assalto fin dalla mattinata di oggi da visitatori, soprattutto dall’entroterra regionale veneto. Nella laguna non si registrano però assembramenti di persone. I visitatori si concentrano infatti sulle principali direttrici turistiche di Rialto e piazza San Marco, per ora senza affollamenti.

A Milano invece una grande piazza di mobilitazione a favore dell’approvazione del Ddl Zan e contro l’omotransfobia. La piazza è piena, moltissime le persone, e i partecipanti sono distanziati nel rispetto delle norme anti-Covid. La voglia di far sentire la propria voce è più forte della paura e, con le dovute misure di sicurezza, Milano per un attimo sembra tornata indietro nel tempo.

La manifestazione a Milano ha avuto un’importante risonanza: “Le persone e i cittadini vogliono far sentire la loro voce e chiedere alle istituzioni di approvare una legge di civiltà“, ha detto Alessandro Zan, a margine della manifestazione all’Arco della Pace. “La stragrande maggioranza delle persone vuole una legge che tuteli le persone più vulnerabili. Viviamo in una società ancora intrisa di odio, pregiudizi e discriminazione e per questo è importante dare una tutela. Questa non è una legge sulle minoranze ma contro i crimini di odio. Tutti potrebbero essere colpiti da questi crimini per questo è importante approvarla“.

E, dopo questa giornata di prove generali, che la normalità post-covid possa ripartire dalle piazze e dal turismo controllato.

Ultime notizie