martedì, 28 Settembre 2021

Covid Latina, nessun caso della variante indiana nella Comunità Sikh

Lo ha confermato il direttore dell'Istituto Nazionale per Le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, Francesco Vaia.

Da non perdere

I “tamponi a tappeto” effettuati finora alla comunità Sikh della provincia di Latina hanno dato esito negativo alla variante indiana. Ne ha dato conferma il direttore dell’Istituto Nazionale per Le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, Francesco Vaia.

Attraverso fonti sanitarie è noto che dal 19 aprile siano arrivati 15 campioni dall’Asl di Latina allo Spallanzani e che su 9 soggetti sia stata trovata la variante inglese, mentre su 6 è in corso il sequenziamento genomico.

Il prefetto di Latina, Maurizio Falco, ha spiegato di aver mantenuto una continua comunicazione con l’Asl. Dal 1 marzo si sono registrati 275 nuovi positivi nella comunità Sikh, di cui 37 studenti in scuole di Sabaudia, Pontinia e Latina. E, anche se il numero in linea generale non incide sul dato complessivo dei contagiati, per la comunità corrisponde ad una cifra significativa.

Ultime notizie