martedì, 19 Ottobre 2021

Covid, Generale Figliuolo: ordinanza vaccino per gli iscritti Aire e personale diplomatico

Da non perdere

Emessa una nuova ordinanza dal generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario per l’emergenza Covid, che prevede la somministrazione di vaccino anti-Covid a coloro che non sono iscritti al servizio sanitario nazionale, tra cui: i cittadini iscritti all’Aire (Anagrafe degli italiani residenti all’estero) che vivono contemporaneamente sul territorio nazionale, i dipendenti dell’istituzioni dell’Ue e relativi familiari a carico e il loro personale che vive nel territorio nazionale, gli agenti diplomatici e il personale tecnico-amministrativo delle missioni diplomatiche e il personale di enti di organizzazioni internazionali e i relativi familiari a carico del personale dei medesimi enti.

Sul sito del governo è stato pubblicato il report settimanale sulla campagna vaccinale riferito al periodo 16-22 aprile, dal quale si nota un incremento delle somministrazioni: + 2.569.979, facendo raggiungere quota 16.829.814 rispetto alla settimana precedente.

Il 23 aprile è stata oltrepassata la soglia dei 17 milioni, con la cifra di 17.095.530 e il numero di vaccini consegnati ha sfiorato i 20 milioni, con una variazione di + 2.736.450 dosi rispetto alla settimana scorsa.

Negli stessi giorni è anche salito il numero di punti vaccinali: da 2276 a 2360 (+84), inoltre è stato riscontrato un aumento della somministrazione di vaccino anti-Covid agli over 80 (81,21% rispetto al 76.09 % della scorsa settimana); i vaccinati ( prima e seconda dose), hanno raggiunto quota 53.82% con un incremento di oltre 8 punti.

Tra le persone di età compresa tra i 70 e  79 anni la percentuale di coloro che hanno ricevuto il vaccino sale dal 30.14 al 45.09; dato analogo anche per gli ospiti della Rsa, che raggiunge quota 94.93%.

Oltre 5 milioni di dosi sono attese tra il 27 aprile e il 5 maggio e la Struttura Commissariale ha indicato per le Regioni/Province autonome un aumento crescente di somministrazioni giornaliere tra il 23-29 aprile, che se rispettati potranno portare a quota 500 mila entro fine mese.

Ultime notizie