sabato, 15 Giugno 2024

MUSIC FOR CHANGE, ancora un mese per iscriversi: annunciata la giuria

Sono aperte fino al 30 giugno 2024 le iscrizioni alla 15ma edizione di Music For Change, premio musicale a sfondo civile tra i più prestigiosi del panorama italiano e europeo.

Da non perdere

Sono aperte fino al 30 giugno 2024 le iscrizioni alla 15ma edizione di Music For Change, premio musicale a sfondo civile tra i più prestigiosi del panorama italiano e europeo.

Possono iscriversi tutte le artiste e artisti europei dai 16 anni in su (senza limiti di età). Nella prima fase non si dovrà presentare un brano con una tematica specifica ma basterà̀ che rappresenti lo stile autorale e compositivo dell’artista. Solo nella fase “Augmented Residency”, che si svolgerà dal 13 settembre al 9 ottobre 2024, senza dover raggiungere alcun luogo fisico, saranno assegnati i temi sui quali i finalisti saranno chiamati a comporre le canzoni che potrebbero portarli alle Fasi Live dell’11 e 12 Ottobre 2024.

È possibile candidarsi per la fase di casting a questo indirizzo: www.musicforchange.it

LE NOVITÀ

La grande novità esclusiva della 15ma edizione è l’Augmented Residency, un percorso formativo e di composizione a distanza che porterà gli artisti alla realizzazione del brano per la finale e che permette di partecipare ad un numero sempre più ampio di artisti. Le altre novità: il numero dei semifinalisti che arriveranno alle Audizioni Live sale a 35 (6,7 e 8 Settembre presso il Mood Social Club di Rende-CS); i finalisti per la prima volta saranno 16i 5 team di supporto a disposizione dei 16 finalisti; la band resident per la finale dell’11 ottobre; l’introduzione dei Critical Decider, 3 Giudici provenienti dal mondo del giornalismo e della critica musicale, che insieme ai 3 Artist Decider decreteranno il vincitore di questa edizione.

LA GIURIA CASTING

È annunciata la prestigiosa Giuria Casting che quest’anno sarà formata da: Nur Al Habash direttrice della Fondazione Italia Music Lab e direttrice artistica della Milano Music Week; la giornalista e reporter Angela Calvini, inviata specializzata nel settore spettacoli, in particolare tv, musica, cinema e teatro (Avvenire); il produttore discografico, musicista, compositore, tecnico del suono e sound designer Gianni Maroccolo (Litfiba, CSI, CCCP, PGR, Marlene Kuntz, Franco Battiato, Carmen Consoli, Manuel Agnelli, Timoria e tanti altri); Michele Monina, scrittore, giornalista, direttore artistico, autore televisivo, considerato “il critico più critico della musica italiana”; il direttore artistico di Music for Change, Gennaro de Rosa.

La Giuria avrà il compito di selezionare i 35 artisti che accederanno alle Audizioni Live del 6,7 e 8 Settembre.

Insieme alla Giuria Casting a valutare gli artisti ci sarà anche la Giuria Alpha-Zeta completamente composta da giovani del progetto Amunì di Libera contro le mafie (ragazzi, tra i sedici e vent’anni, sottoposti a procedimento penale da parte dell’Autorità giudiziaria minorile e impegnati in un percorso di riparazione) e giovanissimi con una età compresa tra i 10 e i 25 anni che faranno esplicitamente richiesta. Ad oggi sono già nell’ ordine delle centinaia le richieste, provenienti da tutta Italia, per farne parte.
Questa giuria avrà una influenza pari al 30% insieme a quella Social che permetterà a tutti i sostenitori degli artisti di esprimere la propria preferenza con un valore del 20% insieme alla Giuria Casting che avrà la maggiore influenza (50%).

LA FASE FINALE

Intanto fervono i preparativi per una edizione completamente rinnovata del Premio che avrà una modalità esclusiva. I 16 finalisti, quest’anno, vivranno una nuova Residenza Creativa ripensata in una visione totalmente attuale e tagliata sulle esigenze di tutti. Non solo coloro che possono permettersi 2 settimane lontani dalla propria casa, ma tutti: i finalisti saranno impegnati in un percorso che andrà incontro alle loro esigenze.
Gli 8 temi cardine di Music for Change saranno assegnati a coppie di finalisti. Soltanto uno per tema tra le 8 coppie avrà accesso alla fase live dell’ 11 e 12 ottobre.

Gli 8 temi sono (“resistenze e democrazia”“ambiente ed ecologia”“cittadinanza digitale e cyber-risk”, “parità di genere e diritti Lgbtq+”, “lavoro e dignità”, “migrazione e popoli”, “disuguaglianze e marginalità sociale”“rigenerazione e futuro”).

I 16 finalisti insieme a coach, conductor e daily-coach inizieranno dal 13 settembre un percorso creativo e di produzione del brano con il quale si presenteranno alle “sfide” Swipe Up&Down del 1 ottobre, nel quale una commissione esterna deciderà i nomi degli 8 che arriveranno alla finale live dell’ 11 ottobre.

Le esibizioni saranno giudicate da: Artist Decider e Critical Decider (giudici on-stage), una giuria selezionata di giovani studenti in sala e voto on line. Il 12 ottobre 2024 si conosceranno i nomi dei vincitori in una serata speciale con ospiti, partner e artisti.

I PREMI E I PARTNER

L’organizzazione consegnerà il “Premio Music for Change 15th Award – Augmented Edition” insieme alle menzioni e i premi speciali dei partner.
Il Primo Premio consiste nella vincita di 10Mila Euro per realizzare un Tour (grazie al bando premi e concorsi di Nuovo Imaie), apertura del concerto dell’Uno Maggio Libero e Pensante di Taranto 2025, mini tour nei festival partner di Music for Change: Musica da Bere (Brescia), Premio Bindi (Genova), Premio Bianca D’Aponte (Caserta), Puedes Festival (Ferrara), Sicily Music Conference (Palermo/Catania), BeAlternative Festival (Cosenza), Mo’l’Estate (Foggia), ritorno il prossimo anno come ospite main nell’edizione 2025 di Music for Change, esibizione a Casa Sanremo sul main stage nella settimana del Festival, opera realizzata dal maestro orafo Michele Affidato (l’orafo dei premio del Festival della canzone italiana).

Numerosi anche i premi speciali dei Partner: Menzione Speciale su segnalazione del Club Tenco; Borsa di studio presso il C.E.T. – La Scuola di MogolPremio 1MNext con accesso diretto alle pre-selezioni finali del contest che porta al palco del Primo Maggio di Roma, Premio Rete Doc (1 anno di consulenza editoriale, fiscale, legale e previdenziale con i professionisti della Rete Doc), Premio Acep/Unemia Borsa di Studio/Produzione, Premio Polizia di Stato/Polizia ModernaPremio Musa Factory con la produzione di un singolo.

I brani degli 8 artisti che arriveranno alle fasi live saranno distribuiti in esclusiva per l’assegnazione del “Premio Stream” di Believe Music Italia che porterà i vincitori ad ottenere un contratto di distribuzione artista con supporto promozionale sugli stores, 3 giorni in studio registrazione MAST (Milano) e la partecipazione a Casa Sanremo 2025 durante il 75° festival della Canzone Italiana.

Saranno diversi i Supporter di questa edizione, suddivisi in categorie. Main Supporter: Nuovo Imaie; Official Supporter: SIAE (Società Italiana Autori ed Editori), Rete Doc; Friends Supporter: ACEP, UNEMIA, Callipo Group.
Partner sono Believe, Casa Sanremo, Club Tenco, C.E.T. – Centro Europeo di Toscolano, Libera, Uno Maggio Taranto Libero e Pensante, 1MNext e iCompany, Polizia di Stato, Michele Affidato, Mow Mag, TGR, Polizia Moderna, Sei tutto L’indie di cui ho bisogno, IndieVision, FELT.

MUSIC FOR CHANGE NEGLI ANNI

vincitori di Music for Change: Malvax (Premio MfC 14th), LUK (Premio MfC 13th), Francesco Lettieri (Premio MfC 12th), Yosh Whale (Premio MfC 12th), Davide Ambrogio (Premio MfC 11th), DeAlmeida (Premio MfC 11th), Micaela Tempesta (Premio MfC 10th), Romito (Premio MfC 10th), Gero (Premio MfC 9th), ABC Positive (Premio MfC 9th), Picciotto (Premio MfC 8th), Chiara Effe (Premio MfC 8th), Mujura (Premio MfC 7th), Molla (Premio MfC 7th), Dinastia (Premio MfC 6th), Nasodoble (Premio MfC 6th), Valentina Amandolese (Premio MfC 5th), Renanera (Premio MfC 5th), Sara Velardo (Premio MfC 4th), Lomè (Premio MfC 4th), Pupi di Surfaro (Premio MfC 4th), Original Sicilian Style (Premio MfC 4th), Alfonso De Pietro (Premio MfC 3th), Almamediterranea (Premio MfC 3th), U’Papun (Premio MfC 3th), Dario De Luca & Omissis Mini Orchestra (Premio MfC 3th), Lucariello (Premio MfC 2th), Capatosta (Premio MfC 1th).

Negli anni Music For Change ha selezionato brani di artisti consolidati e con una lunga storia alle spalle in linea con i temi cari all’organizzazione conferendo il Premio Speciale Music for Change:
2023: Margherita Vicario, Giovanni Truppi, Eman
2022: Rancore, Eugenio in Via di Gioia
2021: Lo Stato Sociale, Fast Animals and Slow Kids, Ministri
2019: Motta, Willie Peyote, The Zen Circus
2018: Levante, Diodato, Ex-Otago
2017: Brunori Sas, Rocco Hunt, Paolo Benvegnù
2016: Fabrizio Moro, Ghemon

COS’È MUSICA CONTRO LE MAFIE?

Musica contro le mafie è una APS che da 15 lavora per tenere alto il rapporto tra arte ed etica nella sua essenza di comunità performante. Dal 2010, organizza il Premio “Music for Change”; il primo e più̀ importante premio musicale europeo dedicato a tematiche sociali e civili. Ha all’attivo, sostenuta da migliaia di artisti, numerose pubblicazioni editoriali ed uno storico importante di progetti in scuole ed università, centinaia di concerti ed eventi, attività in giro per l’Italia, progetti di rigenerazione urbana, pubblicazioni discografiche e letterarie. È una delle realtà più consolidate del panorama nazionale con proposte sempre attuali e proiettate nel futuro.

Ultime notizie