lunedì, 20 Maggio 2024

Milano, maltempo e disagi: strade e sottopassi allagati. Seveso e Lambro ai limiti.

Forti piogge hanno colpito la città fin dalle prime ore di oggi, causando allagamenti in diverse zone.

Da non perdere

Milano è ancora una volta sotto l’assedio del maltempo. Forti piogge hanno colpito la città fin dalle prime ore di oggi, causando allagamenti in diverse zone. Alle 6.30 del mattino, è entrata in funzione la vasca contro le esondazioni del Seveso, attivata per proteggere i quartieri di Niguarda, Isola e Prato Centenaro. L’assessore alla sicurezza del Comune di Milano, Marco Granelli, ha aggiornato i cittadini attraverso un video su Facebook, spiegando che i livelli del Seveso e del Lambro sono in crescita, con quest’ultimo che ha superato i 2,50 metri.

In Via Rainer Maria Rilke, i sommozzatori dei vigili del fuoco sono intervenuti per salvare una persona disabile, che è stata successivamente trasportata in ospedale con un’ambulanza.

A metà mattinata, il bilancio delle operazioni di soccorso conta 80 interventi già eseguiti e 20 in attesa. L’intera area di Milano è coinvolta senza distinzioni. Il fiume Lambro continua a esondare, seppure sotto controllo costante.

Gravi allagamenti si sono verificati nel sottopasso di via Pompeo Leoni, dove i sommozzatori dei vigili del fuoco hanno messo in sicurezza due persone intrappolate in un’auto.

“L’opera della vasca di contenimento si è dimostrata ancora una volta fondamentale per la protezione della nostra città”, ha dichiarato l’assessore Granelli. “Ieri sera abbiamo evacuato alcune comunità. Attualmente, i sottopassi sono aperti e funzionanti, sebbene vi siano numerose pozzanghere. Raccomandiamo la massima prudenza. Il maltempo è previsto continuare per tutta la mattinata”.

Nel post, l’assessore ha condiviso i dati di monitoraggio dei fiumi alle 6.30 del 15 maggio 2024: Seveso a Cesano Maderno 1,53 metri, Palazzolo 0,95 metri, Ornato 1,91 metri, Valfurva 1,88 metri; Lambro a Peregallo 1,32 metri, Feltre 2,57 metri.

L’allerta meteo, di livello giallo e arancione, riguarda gran parte del Nord Italia, con temporali, nubifragi e forti venti previsti in Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Marche e Umbria. Nel frattempo, il Centro-Sud è interessato da un’ondata di caldo, con temperature estive in anticipo.

Ultime notizie