martedì, 28 Maggio 2024

Agenzie delle Entrate, funzionari corrotti: modificavano i documenti di professionisti in cambio di denaro

Continuano i casi di corruzione nella Pubblica Amministrazione, questa volta tre funzionari dell'Agenzia delle Entrate sono stati arrestati e sono attualmente agli arresti domiciliari.

Da non perdere

Tre funzionari dell’Agenzia delle Entrate sono stati arrestati per corruzione e accesso abusivo al sistema informatico dell’agenzia. I tre funzionari, due professionisti e un ex dipendente ora in pensione, si trovano agli arresti domiciliari con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Secondo l’accusa, i tre dipendenti pubblici impiegati negli Uffici dell’Agenzia delle Entrate di Roma 3 e Roma 4, asservivano la propria funzione agli interessi privati di alcuni professionisti del settore contabile, dietro compensi in denaro, ovvero il pagamento di pranzi al ristorante. Gli indagati si avvalevano abusivamente dei sistemi informatici e telematici dell’Anagrafe Tributaria in dotazione all’Agenzia delle Entrate, per consultare le informazioni necessarie a ottenere gli elementi utili alla conclusione delle pratiche relative ad accertamenti fiscali ovvero a contratti di comodato o successioni. Lo scopo era quello di ottenere l’abbattimento totale o la sensibile riduzione delle somme di denaro richieste dal fisco.

Le cifre richieste dai pubblici ufficiali variavano a seconda dell’importo dell’avviso o della cartella e in base alla complessità della pratica, spaziavano dai 100 euro alle migliaia di euro.

Ultime notizie