lunedì, 15 Aprile 2024

Taiwan, terremoto di magnitudo 7.4: almeno 7 morti e oltre 700 feriti

Oltre 736 persone sono rimaste ferite, mentre circa 77 sono rimaste intrappolate sotto le macerie, inclusi 60 individui nel tunnel Jinwen lungo l'autostrada Suhua.

Da non perdere

Nel corso della giornata odierna, un potente terremoto di magnitudo 7.4 ha colpito l’isola di Taiwan, causando gravi danni e perdite umane. La National Fire Agency (NFA) ha confermato almeno 7 vittime, con la maggior parte dei decessi avvenuti nella contea di Hualien, prossima all’epicentro del sisma. Oltre 736 persone sono rimaste ferite, mentre circa 77 sono rimaste intrappolate sotto le macerie, inclusi 60 individui nel tunnel Jinwen lungo l’autostrada Suhua.

Tra le vittime, si contano tre escursionisti che stavano visitando la gola di Taroko, una rinomata attrazione turistica. Sono stati travolti dalla caduta di massi mentre seguivano il sentiero Dekalun, un canyon celebre per la sua bellezza naturale. Un quarto individuo, un camionista, è stato colpito da detriti mentre si trovava all’esterno di un tunnel sull’autostrada Suhua, gravemente danneggiata dal terremoto.

Il sisma ha causato anche interruzioni nella fornitura di energia elettrica, con oltre 91.000 famiglie senza elettricità, mentre Taipower, la compagnia elettrica statale, sta operando per ripristinare la situazione. Alcuni servizi ferroviari nella parte orientale dell’isola sono stati sospesi temporaneamente, ma si prevede che verranno ripresi entro la fine della giornata.

L’epicentro del terremoto è stato individuato a 18 chilometri a sud-est di Hualien City, a una profondità di 34.8 chilometri, seguito da una scossa secondaria di magnitudo 6.4 localizzata in mare, a nord-est di Hualien City, a una profondità di 11,8 chilometri.

Le forti scosse hanno danneggiato almeno 97 edifici sull’isola, con quattro di essi parzialmente crollati. Le operazioni di ricerca e salvataggio sono in corso, con particolare attenzione all’edificio Uranus di nove piani, che è inclinato dopo il crollo del piano terra.

I video condivisi sui social media mostrano gli effetti devastanti del terremoto, con edifici crollati e frane nelle aree colpite. Questo terremoto è stato descritto come il più forte degli ultimi 25 anni a Taiwan, ricordando il terremoto di Jiji del 1999, che causò la morte di 2.400 persone e ferì altre 10.000.

Anche se è stata attivata un’allerta tsunami per Taiwan, il sud del Giappone e le Filippine, le onde sono state osservate inferiori a mezzo metro e tutte le allerte sono state revocate successivamente. Tuttavia, è prevista la possibilità di scosse di assestamento nei prossimi giorni, con magnitudo compresa tra 6.5 e 7.0, secondo l’Amministrazione meteorologica centrale di Taiwan.

Ultime notizie